Posts Tagged ‘comunicazione efficace’

Scoprire se una persona ci sta mentendo, non è un’impresa facile. Nella comunicazione, in particolare quando vogliamo cercare dimenzogna_microespressioni capire le intenzioni dei nostri interlocutori, entrano in gioco tantissimi fattori. Una delle situazioni più delicate è quella in cui cerchiamo di capire se la persona con la quale ci confrontiamo è sincera con noi o se ci sta mentendo. Prima di puntare il dito con un’accusa chiara dobbiamo essere in grado di analizzare con attenzione tutti gli elementi che abbiamo a disposizione.

Oltre ai segnali non verbali derivanti dalle microespressioni facciali, dai movimenti del corpo, degli occhi e dall’interazione tra le mani e il volto, dobbiamo pensare a quanto conosciamo la persona che ci sta davanti. Read the rest of this entry »

Nel post precedente abbiamo visto l’importanza di conoscere la comunicazione non verbale. Sappiamo che il linguaggio proveniente dai canali_comunicazione_non_verbalegesti, dalla postura, dalle espressioni del volto è quello che meglio ci permette di esprimere le nostre emozioni. Essere consapevoli dei messaggi che comunichiamo con il corpo e con il volto, ed essere in grado di interpretarli ci permette di andare in profondità con il nostro interlocutore per poterlo comprendere meglio e migliorare la comunicazione.  Ma quali sono i canali della comunicazione non verbale? Con il volto, il contatto visivo, lo sguardo, i gesti e la postura del nostro corpo, inviamo continui segnali alle persone che ci circondano. Alcuni gesti sono facili da cogliere e interpretare. Di seguito ne elenchiamo alcuni: Read the rest of this entry »

Non si comunica solo con la voce ma anche con gesti del corpo, con lo sguardo, con la mimica del volto. Conoscere la comunicazione non verbale e saperla gestire equivale a migliorare il proprio modo di porsi e di comunicare con gli altri. Accade spesso che parlando durante un colloquio di lavoro, un esame all’università o semplicemente con un amico, il nostro corpo, i movimenti che facciamo, gli atteggiamenti che abbiamo, rivelino qualcosa di noi, anche se tentiamo di non far trapelare certe emozioni o certi messaggi. Il nostro corpo e il nostro volto esprimono quindi il nostro lato emotivo. Conoscere la comunicazione non verbale, non significa però imparare a nascondere ciò che realmente proviamo ma piuttosto essere consapevoli di ciò che realmente comunichiamo e essere in grado di comprendere cosa il nostro interlocutore ci comunica non solo con le parole, ma anche attraverso i gesti, le espressioni del viso, la postura e il modo in cui gestisce lo spazio circostante. Read the rest of this entry »

Viviamo nell’era della comunicazione. Tutti gli input provenienti dall’esterno ci comunicano qualcosa indipendentemente dalla loro origine. comunicare_consapevolmenteComunichiamo con le parole orali e scritte, comunichiamo con i suoni, comunichiamo con le immagini e soprattutto, in particolare nelle nostre relazioni quotidiane, comunichiamo con il corpo. Il tema comunicazione non verbale fa parte ormai della nostra cultura, corsi, articoli, libri, addirittura serie tv parlano di linguaggio del corpo. Ma quanti conoscono veramente la comunicazione non verbale? E quanti sono veramente in grado di comunicare consapevolmente utilizzando e interpretando i messaggi che arrivano dal corpo?

La comunicazione non verbale comprende tutti quegli aspetti che non sono prettamente linguistici come la postura che assumiamo, il modo in cui gestiamo lo spazio intorno a noi, il tono, il volume e la velocità della voce, il modo in cui gesticoliamo, le microespressioni e la mimica del volto. Read the rest of this entry »

La comunicazione non verbale è un aspetto fondamentale della comunicazione. Per comunicare in maniera efficace con i nostri interlocutori, anche nelle situazioni ad alto carico emotivo, dobbiamo essere in grado non solo di ascoltare ciò che ci viene detto, ma anche di interpretare il messaggi che arrivano attraverso i gesti del corpo, la postura, i segnali paraverbali della voce e i segnali provenienti dalla mimica facciale. Quando ci occupiamo di interpretare i segnali non verbali dobbiamo porre la nostra attenzione sul contesto. Nei post precedenti abbiamo accennato spesso al termine “contestualizzare”, oggi vedremo alcuni esempi per capire l’importanza della contestualizzazione ogni volta che interagiamo con gli altri. Read the rest of this entry »

Manca meno di una settimana all’inizio del nuovo corso di Pnl! Ma cosa è la Pnl? E cosa si può imparare ad un corso di Pnl? La Pnl, corso_pnlProgrammazione neurolinguistica, è una neuroscienza che pone le proprie basi sull’evoluzione dei concetti della psicologia moderna degli anni ’70. Scomponendone il nome possiamo individuarne le tre componenti principali: programmazione fa riferimento al lavoro mentale che avviene in ciascuno di noi nel momento in cui riceviamo un’informazione; neuro si riferisce al fatto che l’esperienza viene filtrata ed elaborata dal nostro sistema nervoso attraverso i cinque sensi; linguistica è risposta agli stimoli ricevuti o emersi internamente, che danno vita alla relazione con l’esterno avente come effetto il linguaggio verbale e non verbale. Read the rest of this entry »