Archive for the ‘PARLARE IN PUBBLICO’ Category

Tutti noi comunichiamo, in qualsiasi momento, e nei modi più diversi.  Possiamo farlo attraverso in nostro corpo assumendo delle posizioni, più o meno consapevolmente, che riescono a esprimere e trasmettere efficacemente i sentimenti che proviamo. Comunichiamo in ogni momento della nostra vita e con mezzi diversi. Tutti gli individui sono in grado di comunicare ma non tutti sono in grado di farsi capire e trasmettere con efficacia il proprio messaggio. Come mai accade questo? E come è possibile riuscire sempre a farci capire da chi ci ascolta? Le strategie di Pnl e di Comunicazione Avanzata ci supportano proprio in questo senso, per darci la possibilità di imparare a leggere non solo le parole che ascoltiamo, ma anche a capire quali messaggi si celano dietro i gesti, la postura, il tono di voce, le espressioni del viso di chi abbiamo di fronte. Read the rest of this entry »

Come è possibile migliorare i propri risultati in fase di vendita o di contrattazione? Come facciamo ad essere più efficaci in fase di comunicazione? Come è possibile capire quali sono le reali esigenze dei nostri clienti e andarvi incontro? Nel post di oggi vedremo alcune strategie che la Pnl ci insegna per riuscire ad essere più efficaci nel nostro lavoro di vendita. Innanzitutto un buon venditore deve essere in grado di variare il suo stile di vendita ed improvvisare per rispondere efficacemente alla situazione che affronta in quel preciso momento. Lo stile di vendita deve variare in base alla persona che abbiamo di fronte e non procedere modello caterpillar rimanendo piantati sulle nostre convinzioni e strategie studiate. Per comprendere al meglio il nostro interlocutore è fondamentale stabilire empatia ( vedi anche Rapport e Empatia: i Sistemi Rappresentazionali ). Infatti è dato per certo che i primi trenta secondi sono fondamentali per dare una buona prima impressione, il rispecchiamento è una tecnica efficace per stabilire Rapport ed empatia. Read the rest of this entry »

Continuiamo il post precedente “Pnl. Comunicare in pubblico”.Dopo aver fatto una panoramica su cosa è utile fare e come impostare la propria presentazione o relazione davanti ad un pubblico più o meno vasto, andiamo ad approfondire alcuni suggerimenti utili per fare un ottima presentazione.

1. Concentrazione su ciò che stiamo facendo, ciò significa che tutto ciò che non riguarda strettamente la nostra presentazione o che non riguarda quello che dobbiamo comunicare ai nostri ascoltatori va lasciato fuori dall’aula. Tutta la nostra attenzione e le nostre energie devono essere dedicate a chi ci ascolta. Ricordiamoci che il 90% della nostra comunicazione dipende dal linguaggio non verbale e paraverbale, quindi dalla nostra fisiologia e dal tono di voce. Quindi se non siamo totalmente concentrati sul nostro pubblico il messaggio inconsciamente passa. Perché qualcuno dovrebbe interessarsi a ciò che stiamo dicendo se noi non siamo interessati a ciò che stiamo comunicando? Read the rest of this entry »

Quando pensiamo al parlare in pubblico, cosa ci viene in mente? Spesso molti di noi pensano che comunicare in pubblico significhi semplicemente esporre dati, nozioni e informazioni ad una platea più o meno vasta. In realtà, la comunicare in pubblico rappresenta qualcosa di più complesso. C’è chi per natura è un abile oratore, c’è chi non ha questa dote naturale ma può acquisirla con le giuste strategie che la Pnl (vedi anche Corso di Pnl)ci mette a disposizione. Nel post di oggi illustreremo alcuni consigli utili per impostare le proprie presentazioni quando ci si rivolge ad un pubblico più o meno vasto. Ovviamente uno dei requisiti fondamentali è la preparazione. Essere preparati su ciò che si va ad esporre è di primaria importanza, sia perché chi ci ascolta possa apprendere a pieno l’argomento, sia perché dobbiamo essere in grado di rispondere a qualsiasi domanda inerente all’argomento trattato. Read the rest of this entry »

Durante il giorno siamo abituati a svolgere moltissime attività, comunicare è una delle più frequenti e inevitabili. (vedi anche Comunicazione. Cos’è?)

Non c’è nulla di più quotidiano e spesso all’apparenza banale di una conversazione tra due persone. Il gioco più sembrare molto semplice, c’è chi parla e chi ascolta. In realtà la conversazione è un fenomeno comunicativo assai complesso che coinvolge elementi differenti tra loro anche perchè la comunicazione non è solo verbale (le parole che diciamo) ma comprende anche gli aspetti paraverbali (quindi il tono di voce) e non verbali (I movimenti del corpo)

Possiamo dire in maniera molto semplice che ogni conversazione è un “impasto” di atti linguistici, che concorrono a determinare il senso che i due partecipanti si scambiano.

Vediamo qui di seguito alcuni di questi atti:

  1. ascoltare;
  2. riformulare a parole proprie il messaggio dell’interlocutore;
  3. parlare;
  4. fare delle pause (anche le pause ed i silenzi sono parte della comunicazione, così come della musica!);
  5. riassumere un punto importante espresso dall’interlocutore;
  6. formulare domande;
  7. gestire I turni della conversazione. Ciò garantisce che i due partner si alternino nel ruolo di chi parla e di chi ascolta;
  8. dichiarare le proprie intenzioni nell’iniziare una conversazione ed invitare l’altro a prendervi parte;
  9. usare più o meno intenzionalmente il linguaggio del corpo per contribuire o reagire ai messaggi che l’interlocutore invia.

Questo è ciò che accade durante una “normale” conversazione quotidiana.

Richiedi informazioni sul sito www.formazionepersonale.it

Pochi sanno che esistono vari tipi di intelligenza.

Di solito l’intelligenza viene suddivisa in tre tipi: verbale, numerica e spaziale, le basi per calcolare il QI standard. In realtà esistono anche l’intelligenza creativa, sensuale, fisica, personale, sessuale, spirituale e sociale.

L’Intelligenza Sociale indica quanto riusciamo a relazionarci con gli altri. Dopotutto noi siamo “animali sociali” e quindi questa capacità ha un peso rilevante!

Per cominciare, bisogna essere capaci di relazionarsi con le persone sul piano individuale, in piccoli gruppi, in situazioni con più persone e anche in contesti collettivi più ampi. Essere cioè coinvolti in una comunicazione brain to brain, da cervello a cervello. Il cervello umano è l’organo più complesso, raffinato e potente di tutto l’universo. Avere a che fare con un solo cervello è già impegnativo, gestire contemporaneamente più cervelli con successo è certamente un segno di genialità!vedi anche Pnl e comunicazione..)

Lo sviluppo di queste capacità è indice di un’ Intelligenza Sociale molto sviluppata.

Le persone socialmente intelligenti hanno bisogno di usare tutte le loro capacità celebrali per comunicare e “leggere” gli altri. Persone di questo tipo hanno atteggiamenti che incoraggiano a crescere, creare, comunicare e a fare amicizia, e sanno come farsi e mantenere delle amicizie!

Questa intelligenza importantissima riguarda anche la capacità di affrontare le situazioni di conflitto e di negoziazione, applicando la filosofia del vincere-vincere (concludendo in buoni rapporti e con un vantaggio per entrambi i concorrenti) e avendo la capacità, attraverso la lettura del linguaggio verbale e non verbale dell’altra persona, di entrare in empatia il più possibile con quest’ultima al fine di creare ottimi rapporti e avere successo nelle trattative.

Tutte queste capacità richiedono che la persona socialmente intelligente sia un abile conversatore e ascoltatore, in grado di relazionarsi con altri provenienti da ambienti, età, culture e strati sociali diversi, e soprattutto di far sentire quelle persone rilassate e a proprio agio in sua presenza.

I manager hanno bisogno di Intelligenza Sociale per fare il loro lavoro. E anche i commessi, gli assistenti sociali, lo staff di un albergo, i dipendenti di agenzie, enti pubblici ecc.(vedi anche Comunicazione efficace e parlare in pubblico) In realtà, chiunque abbia a che fare con gli altri nel corso della giornata! Il quoziente intellettivo sociale rispecchia una delle più importanti e benefiche intelligenze che possiamo sviluppare, e la buona notizia e che possiamo svilupparla davvero!

Richiedi informazioni sul nostro sito!

http://www.memorizzare.eu/index.php/2010/09/27/comunicazione-efficace-e-parlare-in-pubblico.html