Archive for the ‘PARLARE IN PUBBLICO’ Category

Parliamo ancora di Pnl Programmazione neurolinguistica. La Pnl è una delle discipline più conosciute nel campo della comunicazione efficace e si avvale di diverse strategie per permettere a chi la studia e la mette in pratica di raggiungere con facilità i propri obiettivi e migliorare la propria comunicazione. Nel post di oggi andremo a vedere alcune basi della Pnl (vedi Corso di Pnl). Secondo la Pnl ognuno di noi comunica con gli altri attraverso tre canali fondamentali: il canale visivo, quello uditivo e quello cinestetico. Ciò vale a dire che la comunicazione può avvenire attraverso la vista (segni, movimenti, forme, colori), attraverso l’udito (parole, musica, suoni) e attraverso il movimento del corpo nello spazio (sensazioni tattili, contatto del corpo con l’ambiente esterno), oppure attraverso una combinazione di queste tre modalità. Read the rest of this entry »

Nel post precedente “Prepararsi per parlare in pubblico” abbiamo visto quali sono i passi da seguire prima di esporre una relazione davanti ad un pubblico. Oggi ci occuperemo dell’esposizione vera e propria e andremo a vedere quali sono le regole del linguaggio del corpo e della comunicazione efficace da seguire per fare si che la nostra esposizione sia eccellente. Come la Pnl ci insegna, il 70% del nostro linguaggio è non verbale, cioè le informazioni che vengono percepite dai nostri interlocutori vengono dai nostri gesti (50%) e dal nostro tono di voce (20%). Solo il 10% di ciò che comunichiamo fa parte del linguaggio verbale, cioè ciò che trasmettiamo con le nostre parole. Quindi, data l’importanza del linguaggio non verbale, quando ci troviamo a parlare con un pubblico, quale è il modo migliore di comportarci? Ad esempio è meglio stare seduti o in piedi? Varia da persona a persona, dipende cosa ci fa sentire più a nostro agio. Read the rest of this entry »

Nel post di oggi affronteremo l’argomento del parlare in pubblico. Quando ci troviamo a dover esporre un’argomentazione, una tesi di fronte ad un pubblico, più o meno vasto, è importante seguire alcune regole e accorgimenti che permetteranno di fare una presentazione efficace (vedi anche Come superare la paura di parlare in pubblico). Prima di pensare al momento dell’esposizione, potrebbe essere utile farci alcune domande che faranno parte della nostra fase di preparazione: innanzitutto decidere quale è l’argomento da affrontare, in secondo luogo chiederci quale sia il nostro scopo, dobbiamo poi capire a chi ci rivolgeremo, stabilire un tempo per la durate dell’esposizione, e decidere quali sono i mezzi che vogliamo utilizzare o comunque quelli a nostra disposizione. Una volta trovata la risposta a queste domande e quindi impostata la base della preparazione della nostra esposizione, possiamo procedere con il passo successivo. Read the rest of this entry »

Nel post precedente Come superare la paura di parlare in pubblico abbiamo visto quali sono le reazioni psico-fisiche di chi viene colto dall’ansia quando si tratta di parlare davanti ad un pubblico più o meno vasto. Come abbiamo già anticipato, almeno una persona su cinque si è trovato di fronte a questa difficoltà almeno una volta nella propria vita e molti, sopraffatti dalla paura preferisco rinunciare o utilizzare rimedi, purtroppo inefficaci per eliminare questo problema. Nell’articolo di oggi andremo a fare un elenco di alcuni consigli utili, per riuscire a superare la paura di parlare in pubblico e affrontare le situazioni con maggiore serenità e sicurezza, e di conseguenza rendendo le nostre performances eccellenti e soprattutto efficaci. La prima cosa da fare è non procrastinare. Bisogna sfruttare tutte le occasioni che abbiamo a nostra disposizione per parlare in pubblico. Read the rest of this entry »

Panico da palcoscenico…accade anche ai migliori. A quanti di noi è capitato, anche più di una volta di rimanere paralizzati dalla paura prima un intervento in di un intervento in una riunione o di una conferenza o un ringraziamento in pubblico? Il cuore batte velocemente, le mani sudano e la bocca diventa secca, siamo immobilizzati. La concentrazione si fa sempre più scarsa tanto che non ci ricordiamo più cosa vogliamo dire. Più ci preoccupiamo che la nostra insicurezza diventi visibile agli altri e più la paura cresce. Ma la paura di parlare in pubblico, che ci più bloccare sia che ci troviamo a parlare ad una conferenza, sia ad una riunione di famiglia, più essere superata? Non è paura, possiamo chiamarla timidezza? Insomma, sta di fatto che chi si trova ad affrontare un disagio di questo tipo può trovare non poche difficoltà, soprattutto se il suo lavoro è a stretto contatto con le persone. Read the rest of this entry »

Nel post precedente abbiamo parlato dell’importanza della comunicazione efficace e di quando sia fondamentale non solo l’atto del trasmettere il messaggio ma anche l’importanza del capire e farsi capire dal nostro interlocutore. Nel post di oggi andremo a vedere alcuni suggerimenti utili per poter produrre una comunicazione efficace, sia che si svolga nel privato, sia che abbia a che fare con in nostri rapporti personali, sia che si tratti di un colloquio di lavoro o della presentazione di un progetto. Quando comunichiamo, indipendentemente dalla situazione nella quale ci troviamo è importante non limitarci ad ascoltare passivamente la nostra voce concentrandoci solo su noi stessi. Read the rest of this entry »