Il rapporto OCSE valuta gli studenti italiani. I risultati mostrano tantissime differenze a livello regionale, ma anche un forte dislivello rispetto agli studenti quindicenni degli altri 65 Paesi ai quali vengono sottoposti i test.

I risultati miglio si hanno nel nord-est del nostro Paese, gli studenti di Trentino, Veneto e Friuli, hanno un media decisamente superiore rispetto agli studenti delle altre regioni. In generale la performance dei nostri studenti è migliorata rispetto al 2006, ma sulle materie scientifiche restiamo decisamente indietro, mentre per quanto riguarda la lettura il livello è rimasto invariato rispetto agli anni precedenti.

Ma cosa è l’OCSE e come vengono fatte queste valutazioni?

A partire dal 2000, ogni triennio, vengono accuratamente selezionate scuole su tutto il livello nazionale e agli studenti viene sottoposto un test  misto che può essere a risposta multipla o con domande aperte, cartaceo o digitale ecc., della durata di circa due ore. Insieme al test viene consegnato anche un questionario che permette di comprendere anche il background degli studenti.

Il rapporto OCSE raccoglie i risultati di circa 500 mila adolescenti di 65 paesi del mondo testati per: capacità di lettura e comprensione del testo, competenze scientifiche e matematiche. Ogni tre anni viene testata una competenza differente, nel 2009 si è valutata la capacità di lettura e comprensione, lo scorso anno le conoscenze matematiche, nel 2015 sarà la volta delle conoscenze scientifiche. Secondo il rapporto del 2012 risulta che il 25% dei nostri studenti rientra tra quelli che, a livello mondiale, sono meno capaci in matematica.

Da alcuni anni l’OCSE misura anche le competenze degli adulti per avere una visione più completa del funzionamento del sistema educativo dell’intero paese, partendo dal presupposto che in quei paesi dove il sistema educativo funziona meglio le possibilità di sviluppare un’economia forte sono maggiori. Di conseguenza nei Paesi dove ci sono maggiore istruzione e titoli di studio elevati, è più facile trovare un lavoro e con salari più alti.

www.testammissione.org

 

 

Leave a Reply