sorriso_microespressioniCome fare a capire se quello sul volto del nostro interlocutore è un sorriso sincero? Il sorriso, nelle microespressioni facciali è il mezzo attraverso il quale esprimiamo l’emozione della felicità. Se vediamo una persona sorridere pensiamo in maniera automatica che sia felice, serena. Ma il sorriso viene spesso utilizzato anche in altre occasioni per mascherare emozioni differenti dalla felicità, o come strumento per comunicare un messaggio in particolare.

In alcune situazioni, è socialmente richiesto di sorridere, come ad esempio ad una meeting formale, potremmo vedere sui volti di tante persone dei sorrisi che possiamo definire “di circostanza”, insomma si sorride per buona educazione, non perché si è realmente felici.

Il sorriso, come abbiamo detto, viene utilizzato per mascherare tutte quelle emozioni che solitamente definiamo come negative, come la rabbia e la tristezza. Quando non vogliamo mostrare ad una o più persone se siamo tristi o arrabbiati o disgustati, abbozziamo un sorriso, ma chi conosce le microespressioni facciali, sarà in grado di distinguere un sorriso vero da uno falso.

Vediamo un esempio attraverso un video estratto dal canale YouTube Microepressioni:

Al secondo “38 è si vede chiaramente sul volto del personaggio un sorriso sincero. Quando vogliamo riconoscere un sorriso sincero dobbiamo porre la nostra attenzione, non solo sulla mimica della bocca ma in particolare sugli occhi, perché anche quelli, anzi soprattutto gli occhi, sorridono. Inoltre dobbiamo guardare le rughe che si formano ai lati esterni degli occhi, le cosiddette “zampe di gallina“.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario in Microespressioni facciali “Scopri chi ti mente”!

Leave a Reply