Continuiamo l’analisi sui segnali per riconoscere una menzogna. Come abbiamo visto nei post precedenti, nella maggior parte dei casi, chi dice unamenzogna bugia, è sottoposto ad un forte stress emotivo, che può essere causato dalla paura di essere scoperti o di non essere creduti, oltre al fatto che il mentitore deve fare uno sforzo notevole non solo per raccontare la menzogna cercando di renderla il più credibile possibile ma deve comunque sforzarsi per fare in modo che non trapeli nulla che possa smascherarlo. Abbiamo visto quali sono i segnali da osservare nel volto, in particolare nella zona degli occhi e che anche la postura, il modo di gestire lo spazio può aiutarci a capire se una persona mente.

Anche il modo in cui una persona gesticola può essere indicativo di una menzogna. Quando conversiamo, gesticoliamo con braccia e mani per supportare quanto viene detto e per dare maggiore enfasi alle parole. Chi mente, tende ad azzerare i movimenti delle braccia e delle mani per dare meno informazioni possibili. Infatti, maggiori sono i gesti che si producono, maggiori saranno le informazioni comunicate, quindi maggiori le possibilità di essere scoperti. Inoltre, quando si mente, il corpo ha la tendenza a chiudersi come segno di difesa e protezione, e spesso ha bisogno di gesti di auto-conforto per diminuire lo stress, quindi le mani saranno impegnate a massaggiarsi, oppure massaggiare o accarezzare le gambe o le braccia.

Anche nell’interazione tra mani e viso possiamo individuare dei segnali di menzogna. Tutti i movimenti di tensione, come grattarsi il naso, la bocca o comunque il volto in generale, sono indicativi di una situazione di stress.

Anche in questi ultimi due casi dobbiamo ricordarci di prendere in considerazione quei segnali che si verificano al di fuori di una situazione di normalità o di tranquillità della persona che abbiamo davanti.

Facendo le giuste domande, approfondendo l’argomento di conversazione, possiamo essere in grado di capire se il nostro interlocutore è sincero con noi o se ci sta nascondendo qualcosa.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Visita il sito www.formazionepersonale.it e chiedi informazioni sul seminario di Microespressioni facciali Scopri chi ti mente!!

Guarda sul canale YouTube Microespressioni i video dedicati alla mimica facciale e all’analisi delle menzogne!

Leave a Reply