Archive for November, 2013

Finalmente! Dopo qualche mese di attesa è disponibile online e nelle migliori librerie “La guida ufficiale Cambridge”, l’unico manuale di Copertina_Cambridgepreparazione approvato dal Cambridge Assessment per la preparazione all’ammissione ai corsi di laurea a numero programmato dell’area Biomedica.

Dopo sei mesi di intenso lavoro e di collaborazione con quattro autori e due supervisori del Cambridge Assessment e grazie alla casa editrice Edises, ecco un volume unico, rivolto a tutti i candidati agli esami di ammissione ai test di accesso ai corsi di laurea di Medicina, Odontoiatria e Veterinaria sia in lingua italiana che inglese.

Il manuale è suddiviso in tre aree principali, la prima relativa alle attitudini e alle capacità logiche, la seconda è relativa alle conoscenze scientifiche, la terza invece è dedicata alla composizione di una prova scritta. Read the rest of this entry »

Siamo quasi al termine della sesta settimana di scorrimenti per la graduatoria dei test d’ingresso per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e test_ammissionechirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria. Ecco i numeri aggiornati a martedì scorso. Ai due corsi di laurea più gettonati dell’area sanitaria si sono immatricolati 9.571 studenti, solo 10 risultavano assegnati e 1.015 prenotati. I posti totali quindi, risultano essere ad oggi 10.596, quasi trecento posti in più rispetto a quelli indicati nel bando di concorso delle prove d’ingresso (escludendo i posti messi a disposizione per le università private e per i corso di laurea in lingua inglese).

I 289 posti aggiuntivi erano quelli riservati agli studenti extracomunitari e che non sono stati occupati. Read the rest of this entry »

microespressioniCome si fa ad imparare a leggere le emozioni con le Microespressioni facciali e cosa significa leggere le emozioni? Innanzitutto diciamo cosa sono le microespressioni facciali e come queste sono legate alle nostre emozioni e soprattutto a quali. Le microespressioni facciali sono costituite da combinazioni di rapidissimi movimenti muscolari del nostro volto, durano meno di un secondo. Ogni combinazione di movimenti dei muscoli facciali è collegata ad una emozione. Paul Ekman, colui che possiamo definire “padre” della mimica facciale, approfondendo gli studi precedentemente condotti da Darwin, sulle emozioni umane, dopo una serie di esperimenti condotti in tutto il mondo, è giunto alla conclusione che ognuno di noi esprime le proprie emozioni anche, e soprattutto attraverso la mimica del volto. Read the rest of this entry »

Nei post precedenti abbiamo analizzato diversi segnali per riconoscere una menzogna. Abbiamo analizzato i movimenti e i segnali tipici di chi incoerenza_microespressionimente e che vengono scatenati da una situazione di stress, tipica di quando si racconta una bugia. I movimenti delle palpebre, il modo di gestire lo spazio, di gesticolare, l’interazione tra le mani e il volto, tutte le variazioni di questi movimenti rispetto ad una situazione di tranquillità di una persona, rappresentano campanelli d’allarme che ci permettono di capire che qualcosa non  va.

Ci sono altri segnali però che ci permettono di capire se una persona mente. Stiamo parlando dell’incoerenza. L’incoerenza, come segnale di menzogna, è data ad esempio quando il messaggio verbale e quello non verbale non coincidono. Con le parole affermiamo qualcosa, ma con il corpo affermiamo l’esatto contrario.

Vediamo un esempio di incoerenza da verbale e non verbale con l’aiuto di un video estratto dal canale YouTube Microespressioni:

Al secondo “24-25, possiamo notare una classica incoerenza tra verbale e non verbale. Il personaggio del video esprime con sicurezza un “assolutamente no!”, mentre però fa cenno di “si” con la testa.

Ognuno di noi è in grado di manipolare il livello verbale della comunicazione. Ma i messaggi che mandiamo con il nostro corpo, sono comandati dall’inconscio, quindi difficilmente manipolabili, quindi più veritieri delle parole, soprattutto quando non abbiamo il tempo, ne siamo nelle condizioni di provare a trattenerci.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali “Scopri chi ti mente!”.

Lo scorso 12 novembre il Senato ha dato il via libera definitivamente al Dl Istruzione, Università e Ricerca. La legge 128/2013 è stata bonus_maturitapubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, e, tra le altre normative, comprende quella tanto attesa relativa al reinserimento del bonus maturità per coloro che hanno sostenuto le prove d’ingresso alle facoltà a numero programmato lo scorso settembre.

L’improvvisa abolizione del bonus, proprio il giorno del test per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, aveva scatenato rimostranze e minacce di riscorsi da parte di coloro che puntavano appunto sui crediti aggiuntivi per i loro meriti scolastici. Alla quinta settimana di scorrimenti di graduatoria, viene così riammesso il bonus che tanto ha fatto discutere. Niente paura per coloro che, pur non avendo usufruito del bonus sono già immatricolati o prenotati in una delle sedi italiane. Read the rest of this entry »

sorriso_microespressioniCome fare a capire se quello sul volto del nostro interlocutore è un sorriso sincero? Il sorriso, nelle microespressioni facciali è il mezzo attraverso il quale esprimiamo l’emozione della felicità. Se vediamo una persona sorridere pensiamo in maniera automatica che sia felice, serena. Ma il sorriso viene spesso utilizzato anche in altre occasioni per mascherare emozioni differenti dalla felicità, o come strumento per comunicare un messaggio in particolare.

In alcune situazioni, è socialmente richiesto di sorridere, come ad esempio ad una meeting formale, potremmo vedere sui volti di tante persone dei sorrisi che possiamo definire “di circostanza”, insomma si sorride per buona educazione, non perché si è realmente felici. Read the rest of this entry »