Provare disgusto. La mimica.  Post con video!Il disgusto indica un sentimento di repulsione. Il disgusto si riferisce a qualcosa di ripugnate in primo luogo al senso del gusto, sia provato sul momento sia ricordato.

La sensazione di disgusto di solito si origina dall’atto di mangiare, ma possiamo provare disgusto anche quando sentiamo un cattivo odore, dato che il senso dell’olfatto è strettamente collegato a quello del gusto. Possiamo comunque provare disgusto anche alla vista di un qualcosa che non ci piace o al tatto di un oggetto ad esempio viscido. I segnali più importanti di un’espressione di disgusto si verificano nella bocca e nel naso, meno nelle palpebre e nelle sopracciglia. Ma si possono avere anche diverse reazioni fisiologiche come cambiamenti respiratori, battito cardiaco irregolare o senso di nausea, e reazione fisiche come il sollevamento delle spalle o il movimento delle mani con i palmi in fuori come voler respingere l’oggetto causa del nostro disgusto.

Nella mimica facciale del disgusto possiamo notare attività soprattutto nella parte inferiore del viso. Il labbro superiore di un’espressione disgustata compare sollevato, anche il labbro inferiore è sollevato e preme contro quello superiore, ma può anche essere abbassato e sporgere in avanti. Il naso è arricciato e le guance sono sollevate. Le sopracciglia sono abbassate e spingono sulla palpebra superiore che compare rugosa.

Analizziamo la mimica del disgusto con un video estratto dal canale YouTube Microespressioni:

Al secondo “18 ecco che compare l’espressione del disgusto. Possiamo notare il naso arricciato e il labbro superiore sollevato. Anche le sopracciglia sono abbassate.

Il disgusto può essere misto a sorpresa accade quando si è disgustati da qualcosa di inatteso, oppure può mescolarsi alla paura, ad esempio possiamo avere paura di qualcosa di disgustoso. Il disgusto può variare d’intensità, il naso e il labbro superiore sono i segnali che indicano quanto è intensa questa emozione. Più il naso è arricciato e il labbro sollevato, più l’emozione sarà intensa.

Richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali!

 

Leave a Reply