Come si fa a capire se un’espressione è vera o falsa? Se un amico o la persona che abbiamo di fronte ci dice di essere arrabbiata, ad esempio, come espressione_vera_falsafacciamo a capire se è vero o meno? Ce lo dice Paul Ekman, lo psicologo americano che possiamo definire il padre della mimica facciale. Gli studi di Ekman, ispirati alle teorie di Darwin sull’universalità delle emozioni, ci permettono oggi di conoscere uno degli strumenti più importanti per la comunicazione efficace. Gli studi fatti sulla mimica facciale delle emozioni ci da la possibilità di imparare a riconoscere le emozioni sul volto delle persone e ad interpretarle per poter migliorare la nostra comunicazione.

Attraverso le microespressioni facciali comunichiamo le nostre emozioni, spesso senza nemmeno rendercene conto. Ma tali movimenti sono talmente rapidi e impercettibili che solo un occhio esperto può essere in grado di riconoscerli. Non tutte le espressioni del nostro volto sono riconducibili ad una emozione, e non tutte le emozioni possono essere codificate da una microespressione.

Per capire quindi se un’emozione è vera oppure no possiamo utilizzare tre chiavi di lettura,

Prima di tutto il tempo, ossia la durata dell’espressione. Le microespressioni facciali, come dice il nome stesso, sono rapidissime, durano una frazione di secondo. Se l’espressione di prolunga per più di 10 secondi probabilmente è un’espressione falsa, simulata.

La seconda caratteristica delle microespressioni facciali è la loro collocazione nel discorso. Se l’espressione che esprime una determinata emozione appare dopo averla manifestata verbalmente è molto probabile che l’espressione come compare sul volto non sia vera ma simulata.

La terza caratteristica è l’asimmetria. Le espressioni sincere compaiono in maniera totalmente simmetrica sulle due metà del volto, fatta eccezione per lespressione del disprezzo, che tra le sette emozioni primarie è l’unica che presenta una asimmetria. Tutte le altre espressioni che non sono simmetriche sono da considerarsi non sincere.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali!

Accedi al canale YouTube Microespressioni e guarda i video dedicati alla mimica delle emozioni!

Leave a Reply