Il disprezzo è un’emozione che si prova esclusivamente nei confronti delle persone e delle loro azioni. Mentre proviamo disgusto per un cibo, per un odore
disprezzo_microespressionio per un’oggetto che ci infastidisce, proviamo disprezzo per un’azione compiuta da una persona, per il modo di essere o di comportarsi di chi abbiamo davanti a noi. Proviamo disprezzo quando ci troviamo davanti a situazioni ritenute immorali e proviamo un senso di superiorità rispetto a chi ha compiuto l’azione. Possiamo provare disprezzo quando una persona non ascolta un nostro consiglio o quando le nostre opinioni vengono contraddette.

Ma come compare il disprezzo sul volto? La mimica del disprezzo assomiglia molto a quella del disgusto. A differenza delle altre emozioni non coinvolge tutte le aree del volto. Le sopracciglia infatti non sono coinvolte, mentre quando si prova disprezzo si attivano la zona degli occhi, del naso e della bocca. Nell’espressione del disprezzo il naso può essere arricciato, il sollevamento del naso e delle guance porta così a chiudere leggermente gli occhi. Le labbra, nell’espressione del disprezzo sono lievemente serrate e un angolo della bocca è sollevato oppure il labbro superiore può sollevarsi solo da una parte, scoprendo i denti. Tra le sette emozioni primarie, l’espressione del disprezzo è l’unica mimica che si presenta in maniera asimmetrica, ovvero su un solo lato del volto.

Analizziamo l’espressione del disprezzo con un video estratto dal canale YouTube Microespressioni:

L’espressione di disprezzo compare al secondo “38. In questo caso l’attività nella zona del naso non è molto marcata, ma possiamo vedere l’espressione asimmetrica della bocca con la guancia sinistra sollevata e le labbra lievemente serrate. Il disprezzo, così come il disgusto, solitamente si accompagnano alla rabbia, ma possono miscelarsi anche con altre emozioni come la felicità (godere del disprezzo) o esserne sorpresi.

Vuoi saperne di più sulla mimica delle emozioni? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali!

 

Leave a Reply