Scatta oggi il via agli esami di maturità del 2013. Questa mattina alle 8.30, in tutta Italia, quasi mezzo milione di studenti è seduto ai banchi di maturità_2013scuola per sostenere la prima prova.

Quattro sono le tipologie tra le quali scegliere: analisi del testo, tema di ordine generale/saggio breve, tema storico; sei le ore a disposizione per lo svolgimento della prova. Per alcune tipologie sarà possibile scegliere tra più tracce.

E domani giovedì 20 giugno si va con la seconda prova. Per il licei scientifici ci sarà il compito di matematica. Bisognerà scegliere: bisognerà completare uno dei due problemi proposti e cinque dei dieci quesiti. Per gli studenti dei licei classici invece ci sarà una versione di latino. Anche negli istituti tecnici e professionali la seconda prova avrà come argomento la materia di insegnamento principale.

Lunedì 24 si concludono gli scritti con la terza prova, l’unica delle tre non ministeriale, che sarà composta da più domande su cinque materie scelte dalla commissione seguendo quanto riportato dal documento del consiglio di classe che certifica gli argomenti affrontati dagli studenti durante l’anno.

Gli esami di stato si chiuderanno poi con il colloquio orale. Le date non sono ancora definitive, solitamente si svolgono dopo circa dieci giorni dalla fine della terza prova.

Come si calcola il voto della maturità? L’esito finale si ottiene sommando i punteggi riguardanti crediti scolastici, le tre prove scritte e l’esame orale. Il punteggio è espresso in centesimi e la sufficienza è pari a 60 punti.

Si possono ottenere un massimo di 15 punti per ogni prova scritta, per un totale di 45 punti con sufficienza a 10 punti; si arriva ad un massimo di 30 punti per il colloquio, il quale è considerato sufficiente con almeno 20 punti; i punti derivanti dai crediti scolastici arrivano a 25. La commissione può inoltre assegnare 5 punti bonus, utili a premiare gli studenti che svolgono un esame semi perfetto, purché nel corso degli anni abbia raggiunto almeno 15 punti di credito scolastico e 70 punti alle prove d’esame.

Per 500.000 studenti italiani il prossimo mese sarà rappresentato da prove importanti. Per molti poi tra fine agosto e settembre sarà il momento di affrontare un’altra prova fondamentale, quella dei test d’ingresso ai corsi di laurea a numero programmato, per altri si aprirà il mondo universitario.

Non ci resta che fare un in bocca al lupo a tutti!

www.formazionepersonale.it

Leave a Reply