microespressioniA chi non piacerebbe sapere se la persona con cui stiamo parlando è sincera o ci sta mentendo? Gli studi condotti dallo psicologo americano Paul Ekman ci permettono di capirlo. Ekman insieme allo studio sulle microespressioni facciali e alle modalità espressive dei sentimenti attraverso il volto, ha individuato una serie di indicatori delle menzogne. I segnali che identificano le bugie possono essere tantissimi e si possono individuare sia a livello verbale che non verbale. Ad esempio: la tendenza del bugiardo ad approfondire poco e riportare solo i fatti principali del suo discorso oppure, ripete la domanda che gli è stata rivolta, con lo scopo di  prendere tempo e inventare una risposta plausibile; ascoltare attentamente le reazioni dell’interlocutore per appurarsi  se la sua bugia sia stata creduta e parlare lentamente all’inizio di un colloquio per costruire dei concetti di senso compiuto.

Il bugiardo, infine, se interpellato, non da risposte complete e non termina mai le sue frasi. A livello non verbale possiamo notare che la gestualità, la mimica e la postura danno forza ai messaggi verbali e ci fanno capire se la persona non dice la verità. Se un uomo è sincero, ciò che afferma con le parole, sarà in sintonia con ciò che “dice” con i gesti. Ekman con lo studio sulle microespressioni facciali, ovvero i piccoli movimenti involontari del viso, possono fornire un contributo efficace nel rivelare se una persona mente o meno. Con le scoperte di Ekman, infatti, si potrebbero acquisire le conoscenze base per riconoscere il vero e il falso nelle parole e nei gesti.

Questo è uno dei temi che è possibile affrontare al corso di Microespressioni facciali. Un corso, non solo teorico ma anche pratico, che permette di imparare a conoscere le microespressioni facciali e le emozioni ad esse collegate. Tre giornate interamente dedicate alla mimica del volto e ad imparare a riconoscere le emozioni attraverso le espressioni del viso e come comportarsi al riconoscimento delle microespressioni facciali

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Leave a Reply