A partire dal 22 aprile sarà online il simulatore del Ministero per prepararsi ai test a numero chiuso. Il numero delle domande sarà uguale a quello della prova vera e propria e le prove potranno essere ripetute più volte. Un cronometro scandirà il tempo e il test si interromperà allo scadere dello stesso. Il ministro Profumo afferma: “Le domande saranno più attinenti ai programmi delle superiori e saranno diminuiti i quesiti di cultura generale”

Il simulatore sarà pubblicato sul sito del Miur quindi tre mesi prima dell’inizio delle prove, le aspiranti matricole avranno quindi questo periodo di tempo per esercitarsi ai test d’ingresso per accedere alle facoltà a numero programmato. Il simulatore avrà due diversi sistemi, il primo sarà relativo ad un test generico di tipo attitudinale per tutte le facoltà a numero chiuso che servirà a valutare le attitudini degli studenti. Il secondo invece è rivolto agli studenti che intendono frequentare uno dei corsi di laurea dell’area sanitaria (medicina, odontoiatria e veterinaria).

“I simulatori quindi imiteranno la prova vera e propria, le prove potranno essere ripetute più volte e le domande saranno rimescolate in modo casuale” afferma il ministro Profumo e continua “Gli argomenti saranno più attinenti ai programmi delle superiori e le domande saranno meno specialistiche. Saranno diminuite quelle di cultura generale e avranno uno spettro più largo”.

Probabilmente la pubblicazione del simulatore ci aiuterà a capire meglio come saranno composti i test d’ingresso che per quest’anno sono stati anticipati alla fine di luglio. Il simulatore avrà il fine di permettere alle aspiranti matricole di esercitarsi in vista degli esami di capire i propri punti di forza e di debolezza, e quindi dove dovranno essere concentrate le proprie energie in fase di preparazione.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sulla preparazione ai test d’ingresso.

Ecco il video degli allievi della Scuola Empedocle che hanno superato con successo i test d’ingresso nel 2012!

Leave a Reply