La felicità è l’emozione più desiderata, molti di noi organizzano la propria vita in modo da moltiplicare le occasioni che ci procurano felicità. E’ un’emozione sicuramente positiva. Esistono diversi tipi di felicità, la felicità da sollievo, che segue alla fine di un qualcosa che ci provoca dolore, la felicità da soddisfazione che proviamo quando accade qualcosa che migliora la nostra autostima che ci fa sentire fieri di noi stessi, la felicità da piacere che deriva da sensazioni fisiche positive, la felicità da eccitazione che avviene quando si è molto interessati a qualcosa. La felicità può combinarsi con tutte le altre emozioni ed è l’emozione più usata per nascondere emozioni che non vogliamo mostrare. L’emblema della felicità universalmente riconosciuto è il sorriso.

L’espressione della felicità è caratterizzata da segni nella parte inferiore del viso e delle palpebre, mentre l’area della fronte e delle sopracciglia non interviene necessariamente. Nell’espressione di felicità possono essere presenti due rughe che partono dal naso e arrivano agli angoli della bocca facendoli stirare. La pelle sotto la palpebra inferiore si solleva, formando nell’occhio le “zampe di gallina”. Possiamo avere tre mimiche principali nella parte inferiore del viso: un sorriso a labbra unite, la labbra leggermente aperte che scoprono i denti, un sorriso a bocca aperta. L’intensità del sorriso, condiziona gli altri movimenti del volto, quanto più il sorriso è accentuato, tanto più saranno pronunciate le pieghe rino-labiali, le zampe di gallina e le rughe sotto gli occhi.

Analizziamo ora un video estratto dal canale YouTube Microespressioni

Al secondo “34 possiamo notare un rapidissimo segnale di felicità lieve. Le pieghe rino-labiali sono visibili, la bocca si dischiude in un sorriso che lascia intravedere i denti, lo sguardo acceso indica un senso di soddisfazione sul volto del personaggio. L’intensità della felicità va dall’essere lievemente soddisfatti all’essere pieni di gioia. L’intensità della felicità dipende dalla posizione delle labbra: tanto più le labbra sono incurvate e aperte, tanto più si è felici.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Leave a Reply