Torniamo a parlare di microespressioni facciali e di mimica del volto. Le microespressioni facciali, rappresentano oggi, in Italia, un’innovazione segnali_faccialinel campo della formazione, della comunicazione e della crescita personale. Nel post di oggi parleremo di quali sono e di come interpretare i segnali facciali che possiamo osservare sul volto del nostro interlocutore. Le diverse tipologie di segnali facciali, ci permettono, quando vogliamo interpretare le microespressioni, di effettuare un’analisi corretta della mimica del nostro interlocutore. Non conoscere le diverse tipologie di segnali facciali, può indurci ad effettuare un’analisi errata.

Gli studi di Paul Ekman, sulla mimica del volto individuano tre classi di segnali facciali: i segnali facciali statici, i segnali facciali lenti e i segnali facciali rapidi.

I segnali facciali statici fanno riferimento ai tratti permanenti del viso. Sono i tratti che contribuiscono alla conformazione del nostro volto, quindi la forma del viso, del naso, della bocca ecc.

I segnali facciali lenti sono quei segni che compaiono sul volto con il passare del tempo, quindi le rughe, i cambiamenti di colore della pelle, macchie ecc.

I segnali facciali rapidi sono le microespressioni e sono i segnali che ci permettono di tradurre le emozioni provate dal nostro interlocutore. I segnali facciali rapidi, sono legati all’attività neuromuscolare del volto. Quando proviamo un’emozione, più o meno intensa, i muscoli del nostro corpo si contraggono o rilassano, compiendo una quantità grandissima di combinazioni di movimenti. Solo alcune e ben determinate combinazioni di movimenti muscolari però servono ad esprimere una emozione. Alcune variano in base all’intensità dell’emozione provata, altre ancora sono solo segnali che accompagnano la conversazione, alcune infine sono segnali emblematici.

Attraverso l’osservazione del volto, possiamo conoscere molte cose sui nostri interlocutori, possiamo essere in grado di comprendere le emozioni che provano, possiamo essere in grado di comprendere se sono sinceri con noi o se ci stanno mentendo.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepresonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Allenati sul canale YouTube Microespressioni a riconoscere le mimiche del volto!

Leave a Reply