Nel post precedente abbiamo visto l’importanza di conoscere la comunicazione non verbale. Sappiamo che il linguaggio proveniente dai canali_comunicazione_non_verbalegesti, dalla postura, dalle espressioni del volto è quello che meglio ci permette di esprimere le nostre emozioni. Essere consapevoli dei messaggi che comunichiamo con il corpo e con il volto, ed essere in grado di interpretarli ci permette di andare in profondità con il nostro interlocutore per poterlo comprendere meglio e migliorare la comunicazione.  Ma quali sono i canali della comunicazione non verbale? Con il volto, il contatto visivo, lo sguardo, i gesti e la postura del nostro corpo, inviamo continui segnali alle persone che ci circondano. Alcuni gesti sono facili da cogliere e interpretare. Di seguito ne elenchiamo alcuni:

- toccarsi il naso: strofinare la parte inferiore del naso (sotto le narici) con il dorso della mano significa rifiuto. Sfregare la parte esterna significa tensione emotiva, coinvolgimento.
- toccarsi la gola: la zona della gola è legata all’angoscia; quindi se non si vuole trasmettere questo stato d’animo al proprio interlocutore si eviti di giocherellare con catenine, sistemare cravatte o colletti o grattarsi questa zona.
- rosicchiarsi le unghie: è un gesto che scarica la tensione di chi lo compie. Osservarsi le unghie, invece, è un’azione legata al senso del giudizio.
- toccarsi le labbra: è un segnale di gradimento.
- accavallare le gambe ed intrecciare le dita delle mani attorno ad un ginocchio: atteggiamento caratteristico di chi è solito prendere le proprie decisioni con calma.
- alzata di spalle, palme delle mani: debolezza passiva, manifestazione di resa.
- aggiustarsi frequentemente il nodo della cravatta o i risvolti della giacca: tale gestualità può suggerire l’esistenza di un complesso di inferiorità.

In generale sono segnali di gradimento gli avanzamenti del corpo, il mordicchiarsi le labbra, accarezzarsi i capelli, gambe e braccia non incrociate. Viceversa, sono gesti di rifiuto sfregarsi il naso con il dorso della mano, indietreggiare con il corpo, incrociare gambe e braccia.

Vuoi saperne di più sulla comunicazione non verbale? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl.

Leave a Reply