Continuiamo a parlare di menzogna e di mimica facciale. E’ possibile smascherare un bugiardo osservando gli occhi? Insieme alla smascherare_bugiardo_occhimimica del volto, alle espressioni facciali e ai movimenti del corpo, per capire se una persona ci mente o se si trova in un particolare stato emotivo di agitazione, possiamo osservare cosa accade ai suoi occhi. Il nostro sguardo rappresenta la parte più espressiva del volto. Solitamente si pensa che chi mente trovi difficile sostenere lo sguardo del suo interlocutore e che quindi tenda ad essere sfuggevole. In realtà chi mente tende a tenere lo sguardo fisso negli occhi del proprio interlocutore per evitare di essere scoperto. Ma allora come è possibile capire se una persona ci mente o se ci sta dicendo la verità?

I segnali che dobbiamo osservare sono altri. Un mentitore ad esempio può tradirsi con brevi e rapidissimi spostamenti dello sguardo verso un’altra direzione oppure spostando lo sguardo su un oggetto iniziando subito dopo a giocare nervosamente con esso. Un’altra variazione dell’occhio assolutamente incontrollabile è l’aumento della dimensione della pupille. L’aumento della dimensione delle pupille rappresenta una reazione fisica, oltre che ad una diminuzione dell’intensità della luce in un ambiente, a uno stimolo che provoca ansia, nervosismo e agitazione.

Un altro segnale utile da osservare per capire se una persona ci mente è l’improvviso aumento del battito delle palpebre.  Un esperimento condotto in Giappone ha portato proprio a questo risultato, una persona che mente tende a battere le palpebre ad una velocità doppia rispetto al normale. Ciò vale a dire che  messi di fronte a prove, fatti o evidenze che intendiamo disconfermare, in un primo tempo le riconosciamo e lo riveliamo battendo le ciglia più lentamente Nel momento in cui invece effettivamente neghiamo o diciamo il falso, la tensione che sviluppiamo si riflette in un’accelerazione dell’ammiccamento palpebrale. Ovviamente, prima di dare un giudizio o una lettura errata dobbiamo inserire nel giusto contesto ciò che osserviamo in base alla persona che abbiamo di fronte, in base alla mimica facciale e ai gesti del corpo.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Accedi al canale YouTube Microespressioni e guarda i video dedicati!

Leave a Reply