Indipendentemente dalle parole che utilizziamo, le emozioni e i sentimenti che proviamo vengono espressi in maniera spontanea dal nostro linguaggio_corpocorpo e dal nostro volto. I segnali che il viso e il corpo possono inviare sono molteplici, saper interpretare il linguaggio non verbale rappresenta un enorme vantaggio per ognuno di noi e ci permette di migliorare la nostra comunicazione e renderla efficace.

Attraverso l’osservazione, l’analisi e la lettura delle espressioni e microespressioni facciali, della  postura e dei gesti del corpo, possiamo essere in grado di comprendere lo stato d’animo dei nostri interlocutori, capire le loro intenzioni e se quali emozioni stanno provando. Conoscere il linguaggio non verbale permette quindi di conoscere meglio il nostro interlocutore e comprendere appieno quali sono i messaggi che ci sta inviando.

Il volto è la parte più espressiva del nostro corpo. Tutti gli elementi del viso di una persona nascondono indizi utili a capire le sue emozioni. Gli occhi, i movimenti muscolari del volto, la bocca ecc.. sono utilizzati dal nostro inconscio per comunicare un messaggio. Le espressioni fondamentali del nostro volto sono sette e sono innate in ognuno di noi: felicità, di cui il sorriso è l’espressione più evidente; tristezza, in generale il segnale di questo sentimento è la piega assunta dalla bocca e lo sguardo verso il basso; sorpresa,  far curvare e sollevare repentinamente le sopracciglia; paura, con movimenti simili alla sorpresa ma accompagnato da un volto che si ritrae verso l’indietro; rabbia con le sopracciglia si abbassano e si avvicinano, tra di loro si formano piccole rughe trasversali; disgusto/disprezzo, quando siamo disgustati per qualcosa o proviamo disprezzo per qualcuno il nostro disagio si riflette principalmente negli occhi e nella parte inferiore del viso.

Le mani, dopo il volto sono la seconda parte più espressiva. Quando comunichiamo utilizziamo le mani per esprimerci, per sottolineare concetti importanti, per manifestare il nostro disagio o per mostrare la nostra sicurezza. Le mani sono il nostro biglietto da visita quando ci presentiamo con una persona nuova, dalla stretta di mano possiamo capire molte cose sulla personalità e sul carattere del nostro interlocutore.

Il corpo nel suo complesso ci può inviare messaggi di gradimento, di rifiuto o di tensione a seconda del movimento e che con l’attenta osservazione possiamo individuare e utilizzare per migliorare la nostra comunicazione.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl

 

Leave a Reply