Continuiamo l’argomento trattato nel post precedente sul Milton Model. Come abbiamo visto il Milton Model o anti-metamodello, si compone milton_modeldi una serie di processi e tecniche che sfruttano il metamodello in maniera opposta. Abbiamo visto già alcuni processi utilizzati dal Milton Model: processi di modellamento casuale; processo di lettura del pensiero; fenomeni trans derivazionali. Oggi analizzeremo quali sono gli altri processi utilizzati dal Milton Model.

- Ambiguità. Si presenta quando la struttura superficiale può avere più di un significato, il processo consiste nello scegliere il significato più appropriato tra l’insieme delle possibili strutture profonde ed associarlo alla singola struttura superficiale. Esistono quattro tipi di ambiguità. Fonologica, si presenta quando il suono di una frase ha differenti significati. Ambiguità sintattica, si presenta quando la funzione sintattica di una parola o di una frase non può essere determinata dal contesto immediato. Ambiguità di portata, si presenta quando dal contesto linguistico non può essere immediatamente determinato il senso applicato a quella frase da qualche altra parte di quella frase. Ambiguità di punteggiatura, si presenta quando la sequenza delle parole è il risultato della sovrapposizione di due strutture superficiali che condividono una parola o una frase.
- Minori strutture incluse. E’ un processo attraverso in quale è possibile dare comandi incastrati o costruire risposte potenziale, in quanto le strutture superficiali includono un’altra struttura. Le minori strutture incluse comprendono: le domande incastrate che permettono di costruire una potenziale risposta facendo sorgere delle domande e spesso presuppongono la presenza di qualche altro comando. Ci sono poi i comandi incastrati, che costituiscono uno schema di strutture superficiali che includono all’interno un comando.
- Significati derivati, è un processo attraverso il quale ci serviamo del linguaggio per farci comprendere dai nostri interlocutori presumendo che questi comprendano le nostre strutture superficiali e siano in grado di decodificarle. Il significati derivati di distinguono in presupposti e postulati della conversazione. Il primo è una frase che deve necessariamente essere vera perché qualche altra frase abbia senso. Il secondo, è come il primo un significato derivato.

Abbiamo terminato il tema riguardante il Milton Model. Se vuoi saperne di più e approfondire questo tema anche con la pratica, visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl.

Leave a Reply