Le espressioni del volto e i segnali di rifiuto. Nel complesso della comunicazione sono molti gli elementi che possiamo prendere in considerazione per poter comprendere meglio lo stato d’animo dei nostri interlocutori. Dalla postura, ai gesti, alle espressioni del viso, tutti questi segnali sono tra di loro collegati e ci permettono di comprendere se esiste coerenza tra ciò che viene detto e i segnali provenienti dall’inconscio e quindi capire se il nostri interlocutore è sincero con noi oppure se ci sta mentendo. In particolare esistono alcuni segnali subliminali che sono facilmente individuabili perché si verificano spesso in maniera evidente. Oggi parleremo delle espressioni del volto e i segnali di rifiuto. In particolare i segnali di rifiuto sono individuabili in tutti quei gesti inconsci che hanno a che fare con allontamenti di oggetti o del corpo e sfregamenti di oggetti o aree del volto.

Ci aiuteremo con un video estratto dal canale YouTube Microespressioni:

Al secondo “22 possiamo notare uno dei segnali di rifiuto più frequenti. Il personaggio del video, parlando probabilmente di un argomento no piacevole, sfrega con la mano le narici.

Ecco alcuni dei principali segnali di rifiuto che possiamo notare osservando il nostro interlocutore. Come abbiamo già visto, uno dei più evidenti è sfregarsi il naso, sollevare o grattarsi un sopracciglio, indietreggiare con il busto o con la testa, spingere un oggetto verso qualcuno per allontanarlo da se, anche il gesto di spolverarsi qualcosa da dosso indica un rifiuto.

Insomma i segnali di rifiuto che possiamo individuare sono molteplici ma vanno sempre contestualizzati a seconda della persona, se la conosciamo e della situazione nella quale ci troviamo. Vuoi saperne di più su questo argomento? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Leave a Reply