Continuiamo a parlare di un tema fondamentale della comunicazione efficace, i meta programmi. Nel post precedente abbiamo introdotto metaprogrammil’argomento sui metaprogrammi a selezione funzionale, e approfondito i primi quattro differenti filtri facenti parte di questo metaprogramma:  direzione, ragione, controllo referenza.  Oggi quindi analizzeremo gli altri meta programmi a selezione funzionale.

Relazione: questo filtro indica il modo in cui decodifichiamo le informazioni che abbiamo a disposizione. Si possono distinguere in adeguante e disadeguante. Il primo individua principalmente le similitudini tra cose ed eventi. Il secondo al contrario focalizza le propria attenzione sulle differenze esistenti tra cose ed eventi.

Affiliazione: questo filtro indica la percezione che abbiamo in relazione a chi i circonda. Si distingue in due categorie, aggregante e disaggregante. Il primo filtro è utilizzato da chi principalmente presta attenzione al noi e tende a condividere con  il gruppo. Il secondo filtro è invece tipico di che tende a prestare maggiore attenzione a se stesso.

Attenzione a: si riferisce all’approccio che abbiamo nei confronti dei nostri obiettivi, cioè il processo attraverso il quale cerchiamo di raggiungere una scopo. Anche questo filtro si distingue in obiettivo e processo. Chi utilizza la prima modalità ha la tendenza a tenere conto dell’obiettivo senza soffermarsi troppo sul percorso. Il secondo filtro invece presta maggiore attenzione a come raggiungere l’obiettivo.

Cunks: indicano come l’individuo analizza le informazioni. Ognuno di noi, in riferimento a contesti particolari, utilizza chunks piccoli o chunks grandi. Nel primo caso vuol dire che partiamo della informazioni più piccole per arrivare al tutto. Nel secondo caso, al contrario, si presta maggiore attenzione a grandi pezzi di informazione per scendere poi nel dettaglio.

Indice di riferimento: indica per chi facciamo le cose. Il primo è il Sé, cioè colui che presta attenzione a ciò che lui stesso vuole e fa le cose per sé. Il secondo è Altri, ovvero si presta maggiore attenzione a ciò che gli altri vogliono e si aspettano.

Nel prossimo post analizzeremo i metaprogrammi a selezione temporale. Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl.

Leave a Reply