metaprogrammiParliamo oggi di un tema importantissimo della Pnl, i metaprogrammi. Conoscere i meta programmi ci consente di capire il perché di alcune dinamiche che si possono creare durante la comunicazione. Prima di parlare i metaprogrammi, è importante ricordare che esiste un meccanismo attraverso il quale ognuno di noi recepisce ed elabora i messaggi che provengono dall’esterno. Infatti ognuno di noi crea una personale Rappresentazione Interna della Realtà Esterna, una propria e personalissima mappa del modo. Tutto ciò avviene attraverso l’utilizzo di diversi filtri, ossia sistemi attraverso i quali, comprendiamo e registriamo fatti ed eventi. Quindi la nostra Rappresentazione Interna non è altro chi la percezione dell’esterno modellata attraverso filtri quali: il sistema dei valori e delle credenze; il 7+-2; i tre universali del modellamento umano (generalizzazioni, cancellazioni e distorsioni); i sistemi sensoriali.

Attraverso il sistema dei valori e delle credenze stabiliamo ciò che è più o meno importante per noi e perché;il 7+-2 rappresenta il “limite” massimo di pezzi d’informazione ai quali possiamo coscientemente – prestare attenzione in ogni processo cognitivo e di apprendimento;le generalizzazioni, cancellazioni e distorsioni ci consentono di fare emergere ciò che solitamente rimane nel nostro inconscio; infine i sistemi sensoriali indicano quali sensi usiamo “preferibilmente” nel momento in cui dobbiamo decodificare le nostra realtà esterna. Esistono infine i metaprogrammi, o filtri dell’attenzione. Attraverso i metaprogrammi ognuno di noi presta maggiore attenzione a determinati elementi e sceglie un numero massimo di informazioni percepibili che delineeranno la nostra Rappresentazione Interna della Realtà Esterna.

Attraverso l’analisi dei metaprogrammi possiamo essere in grado di comprendere a quali elementi prestiamo maggiore attenzione ogni volta che ci confrontiamo con la realtà e con le persone che ci circondano. Esistono tre tipi di meta programmi: metaprogrammi a selezione primaria; metaprogrammi a selezione funzionale; metaprogrammi a selezione temporale. Continua nei prossimi post.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl.

Leave a Reply