Torniamo a parlare della mimica della paura e della sua espressione sul volto. Oggi parleremo in particolare di come il volto maschera la paura e dei movimenti asimmetrici del corpo che indicano menzogna, attraverso l’analisi di un video.

Nella mimica facciale della paura reale sono attive le tre aree del volto. Le sopracciglia appaiono sollevate, dritte e ravvicinate. Gli angoli interni sono quindi più vicini mentre quelli esterni meno incurvati. Il sollevamento delle sopracciglia forma delle piccole rughe orizzontali sulla fronte. Gli occhi della paura sono solitamente spalancati, e la palpebra superiore si solleva fino a scoprire la parte bianca dell’occhio. La palpebra inferiore rimane tesa. La bocca nella espressione della paura è aperta e le labbra sono tese e tirate all’indietro.

Analizziamo il video estratto dal canale YouTube Microespressioni:

Al secondo 10 e 11”, possiamo notare elementi importanti. La prima è un’espressione di paura che viene evidentemente mascherata. In realtà possiamo facilmente notare la mimica tipica della paura nella zona delle sopracciglia, che sono dritte e sollevare, e nella zona bassa del volto, le labbra infatti sono tese e stirate. L’altro elemento che possiamo notare nel video e che indica menzogna, è il fatto che il personaggio sta cercando di nascondere le sue reali emozioni è il movimento asimmetrico della spalla sinistra. Sia nella mimica facciale che più in generale nel linguaggio del corpo, tutti i movimenti asimmetrici indicano una incongruenza tra ciò che viene detto e ciò che si prova realmente.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Leave a Reply