La Pnl, Programmazione neurolinguistica, è una neuroscienza che ci fornisce strumenti utilissimi per imparare a migliorare la nostra pnlcomunicazione, sia nella vita personale che in ambito lavorativo. La Pnl è un metodo di comunicazione interpersonale che si propone di aiutare le persone a migliorare i processi decisionali, la creatività, l’apprendimento e la motivazione. Si basa su una serie di tecniche comportamentali e di modelli linguistici. Oggi illustreremo alcuni dei concetti fondamentali della Programmazione neurolinguistica.

Uno dei principi alla base della Pnl è il modellamento, ovvero la capacità di copiare il comportamento di un altro individuo. Ai corsi di Pnl, possiamo imparare a fare nostri i modi di comportarsi e le abilità degli altri che ci sembrano particolarmente efficaci. Una volta individuato il nostro modello, dobbiamo iniziare un’analisi accurata. Il modellamento non consiste in una semplice imitazione dei nostri modelli, ma nella consapevolezza di poter acquisire comportamenti e modelli di pensiero vincenti e adattarli alla nostra persona. Sull’analisi dei comportamenti eccellenti e funzionali, si può costruire un codice comportamentale a cui rifarsi.

Un altro elemento fondamentale della Programmazione neurolinguistica sono gli ancoraggi. L’ancoraggio, è una tecnica che permette di richiamare alla memoria un particolare stato d’animo. Gli ancoraggi possono essere di tre tipi: visivi, ad esempio un’immagine; auditivi, ad esempio una canzone; cinestesici, cioè che fanno riferimento ad una sensazione corporea. L’ancoraggio serve per ricondurci ad una esperienza positiva vissuta in precedenza e utilizzarla nuovamente per raggiungere obiettivi o semplicemente uno stato che per noi è stato positivo.

Altro elemento è la timeline della Pnl. La timeline, si riferisce alla concezione del tempo e all’elaborazione dei ricordi. È una tecnica che si propone di rielaborare la percezione della propria storia personale attraverso un cambio di prospettiva. E’ uno strumento utile se vogliamo modificare il nostro modo di pensare e vivere il tempo, sia nel senso del passato che nel senso del futuro.

Infine lo swish. Lo swish è una tecnica che viene utilizzata per correggere un comportamento o uno schema mentale. Si basa sulla visualizzazione dello stato attuale e del cambiamento desiderato.

Vuoi saperne di più sulla Pnl? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Comunicazione Avanzata e Pnl.

One Response to “I concetti fondamentali della Programmazione neurolinguistica”

  • Interssante. La programmazione neuro linguistica è una disciplina non solo affascinante, ma quanto mai utile.

    E’ utile sia per capire e migliorare noi stessi, sia per capire e migliorare i comportamenti degli altri.

    Tu hai enunciato i concetti fondamentale della pnl, soprattutto quelli che si concentrano sulla crescita personale. Ne esitono anche altri: i metaprogrammi, che permettono di capire il modo di vedere la realtà delle persone.

    Non tutti infatti ragioniamo e vediamo le cose allo stesso modo, ma siamo influenzati da alcuni schemi di pensiero e di percezione che condizionano la nostra vita e quella degli altri.

Leave a Reply