Interpretare e capire le emozioni è una capacità che può rivelarsi molto utile sia nelle relazioni interpersonali, sia nella vita professionale. Possiamo comprendere e interpretare le emozioni provate dal nostro interlocutore osservando la mimica espressa sulle tre zone del viso: sopracciglia, occhi, bocca. Analizziamo oggi, anche con l’aiuto di un video, la mimica della sorpresa espressa sul volto.
La sorpresa è l’emozione più breve. La situazione stimolo fa scattare l’espressione all’improvviso.
Poiché l’esperienza della sorpresa è breve, seguita quasi sempre da un’altra emozione, il volto può mostrare subito dopo una miscela delle due emozioni.
La mimica della sorpresa presenta le seguenti caratteristiche: le sopracciglia sono sollevate e incurvate, la pelle sotto il sopracciglio è stirata. Il sollevamento delle sopracciglia crea delle rughe orizzontali che attraversano la fronte. Le palpebre sono aperte, quella superiore è sollevata mentre quella inferiore è abbassata. La parte bianca dell’occhio rimane scoperta e visibile. La mascella compare abbassata, labbra e denti dischiusi ma senza tensione o stiramento della bocca.

Analizziamo ora un video estratto dal canale YouTube Microespressioni

Al secondo “27 possiamo notare proprio un’espressione di sorpresa.  Le sopracciglia sono sollevate e incurvate e lungo la fronte possiamo notare alcune rughe. Le labbra sono appena dischiuse. Per concludere possiamo dire che esistono inoltre microespressioni che indicano diversi livelli di sorpresa. Questa quindi può variare di intensità da quella più lieve a quella più estrema. Gli esperti individuano quattro tipi di sorpresa: sorpresa interrogativa (sono attivi solo occhi e sopracciglia), sorpresa sbalordita (sono attivi solo occhi e bocca), sorpresa annoiata (sono attive solo sopracciglia e bocca) e poi la sorpresa reale che coinvolge tutte e tre le aree del volto.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul corso di Microespressioni Facciali.

Leave a Reply