La comunicazione non verbale e la mimica facciale svolgono importanti funzioni nel nostro comportamento sociale e quindi nelle nostre mimca_faccialecomunicazioni e relazioni. L’informazione che forniamo con le parole viene a volte contraddetta o smentita dai messaggi non verbali che la accompagnano e quando la comunicazione verbale non è possibile, le informazioni vengono trasmesse attraverso segnali non verbali.
Quando ad esempio conosciamo una persone nuove e vogliamo farci un’idea del tipo di persona che abbiamo davanti, non solo diamo ascolto alle sue parole ma facciamo riferimento ai segnali non verbali che ci invia. E’ naturale quindi osservare una persona e osservarne i gesti, i movimenti e le espressioni del volto, il tutto in maniera inconsapevole.

Le funzioni della comunicazione non verbale, che può essere considerata il linguaggio delle relazioni,  sono molteplici, attraverso di essa si segnalano il tipo di relazione in corso e i mutamenti qualitativi delle relazioni interpersonali. La comunicazione non verbale e la mimica facciale sono il mezzo principale per esprimere e comunicare le emozioni. Il linguaggio del corpo fornisce agli interlocutori gli elementi con cui interpretare il significato delle espressioni verbali.

In particolare nella comunicazione non verbale è il volto quello che evidenzia maggiormente le nostre emozioni e i nostri stati d’animo.

La mimica facciale ha soprattutto tre funzioni: manifestare aspetti caratteristici della personalità dell’individuo, esprimere le emozioni e gli atteggiamenti interpersonali, inviare segnali nell’interazione in corso. L’espressione del viso quindi fornisce un commento continuo alla produzione verbale. Lo sguardo e i comportamenti visivi sono elementi importanti nelle relazioni interpersonali. Attraverso il comportamento visivo e attraverso l’osservazione della mimica facciale possiamo essere in grado di comprendere le intenzioni del nostro interlocutore, le reali emozioni che prova e i suoi stati d’animo.

Essere consapevoli dei messaggi non verbali che mandiamo durante un colloquio, ci può aiutare a mandare messaggi più intenzionali.
I gesti delle mani sono una parte fondamentale della comunicazione, li utilizziamo per sottolineare e semplificare le nostre comunicazioni, attraverso le mani possiamo volontariamente mostrare le nostre emozioni, che appariranno però veritiere solo se congruenti con la mimica del volto, con le parole e con il tono della nostra voce.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario di Microespressioni facciali.

Analizza anche tu la mimica del volto con i video del canale YouTube Microespressioni!

Leave a Reply