Manca circa un mese all’inizio dei test d’ingresso nelle varie città italiane e gli studenti che devono affrontare gli esami di ammissione alle facoltà test_ingressoa numero programmato si stanno preparando. Ma come è strutturato il test d’ingresso? Le modalità di svolgimento degli esami di ammissione per quest’anno sono le stesse di quelle dell’anno precedente, regolate dal Decreto Ministeriale del 15 giugno 2011.  Tutte le prove d’ingresso hanno una durata di due ore. Tutte le prove sono composte si un totale di 80 quesiti, Ognuno degli 80 quesiti che compongono la prova presenta cinque opzioni di risposta, di cui solo una è la risposta esatta. Ecco come sono composte le prove che si svolgeranno in ogni ateneo in una data unica nazionale per ogni indirizzo:

- Medicina e chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria: 40 di cultura generale e ragionamento logico, 18 di biologia, 11 di chimica, e 11 di fisica e matematica

- Medicina Veterinaria: 23 di cultura generale e ragionamento logico, 20 di biologia, 25 di chimica e 12 di fisica e matematica

- Architettura: 32 di cultura generale e ragionamento logico, 19 di storia, 16 di disegno e rappresentazione e 13 di matematica e fisica

- Professioni sanitarie (triennali): la prova di ammissione è predisposta da ciascuna università ed è identica per l’accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso ciascun Ateneo

- Scienze della formazione primaria: 40 di cultura linguistica e ragionamento logico, 18 di cultura pedagogico-didattica, 11 di cultura letteraria, storico-sociale e geografica, 11 di cultura matematico-scientifica

I punteggi sono invece calcolati nella maniera seguente: 1 punto per ogni risposta esatta; meno 0,25 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni risposta non data.
Tutti i test di ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria, Odontoiatria e Architettura sono preparati da una commissione nominata ogni anno dal MIUR. Il test ministeriale è uguale per ogni ateneo e per tutti i candidati. Importante sapere che le domande, nell’abito della singola prova tra i vari candidati a quel corso, sono distribuite in  maniera differente per ogni singolo candidato, quindi lo stesso quesito potrebbe comparire al numero 1 un una prova e al numero 6 in un’altra. Ciò vale a dire…impossibile copiare.
Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni.

Visita anche il sito www.scuolaempedocle.it

Leave a Reply