Archive for August, 2012

Di solito proviamo paura quando temiamo di subire un danno o quando ci accorgiamo di un pericolo imminente. Possiamo anche provare paura mimica_pauraper un evento spaventoso che riguarda un’altra persona.  Nell’osservazione della mimica facciale della paura, questa può essere confusa con la sorpresa, per differenziarle possiamo notare che la paura è sempre spiacevole, a prescindere dall’intensità sarà sempre un’esperienza sgradevole; è accompagnata da alterazione fisiche (impallidire, sudore, respiro accelerato, cuore palpitante, nausea), quando è molto intensa si può addirittura rimanere paralizzati, inoltre la sorpresa è un’esperienza molto breve mentre la paura è più prolungata e può crescere gradualmente.

La paura si presenta su tutte e tre le parti del viso, fronte, occhi, bocca. Read the rest of this entry »

La comunicazione verbale e non verbale sono gli elementi che stanno alla base delle interazioni umane. Comunicare significa rendere gli comunicazionealtri partecipi di qualcosa. Il parametro che ci permette di capire se la nostra comunicazione è efficace è la risposta che otteniamo dai nostri interlocutori.
Quando comunichiamo produciamo un inevitabile cambiamento intorno a noi, quando comunichiamo qualcosa ad una persona ampliamo le informazioni a sua disposizione, confermando o modificando le sue opinioni su di noi e sul mondo, modifichiamo insomma non solo la nostra ma anche l’esperienza del nostro interlocutore. Possiamo riassumere il processo di comunicazione in uno schema dato da stimolo – risposta. Read the rest of this entry »

In precedenza abbiamo visto come varia la tristezza sul volto. Qualunque cosa può renderci tristi. In particolare possiamo provare tristezzatristezza_mascherata in seguito alla perdita di una persona cara, o all’abbandono di una persona amata, o per la perdita di un opportunità. La tristezza è un sentimento passivo. Si soffre per una delusione o per la disperazione. Non è un sentimento breve, al contrario può prolungarsi per ore, addirittura per giorni.. Nel post di oggi analizzeremo la mimica della tristezza mascherata nelle microespressioni facciali, anche con il supporto di un video. La mimica della tristezza si manifesta sulle diverse aree del volto.

Come già descritto in precedenza i segnali distintivi della tristezza che possiamo osservare sul volto di una persona sono:  gli angoli interni delle sopracciglia che appaiono sollevati, tale movimento scopre la pelle sotto il sopracciglio fino a formare un triangolo con l’angolo interno. Read the rest of this entry »

Inizia la maratona dei test d’ingresso per accedere ai corsi di laurea a numero programmato.test_ingresso_medicina

Ieri è stato il turno degli aspiranti medici ai corsi del Campus Biomedico di Roma, domani sarà il turno degli studenti che vogliono accedere al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia alla Facoltà San Raffaele di Milano. Il numero dei posti messi a disposizione dalla facoltà per l’anno accademico 2012-2013 è di 100 posti.

Anche in questo caso, come per le altre facoltà il test d’ingresso prevede una prova scritta composta da quesiti a risposta multipla. Le domande saranno 100 per ciascun candidato, gli argomenti oggetto dei quesiti riguardano la logica, cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica. Read the rest of this entry »

Iniziano oggi i test di ammissione al Campus Biomedico di Roma. Per l’anno accademico 2012 – 2013 i primi ad affrontare i test test_ammissioned’ingresso saranno gli aspiranti medici. Infatti chi vorrà frequentare i Corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia quest’anno è già seduto tra i banchi pronto ad iniziare il test. La prova è composta da 100 quesiti a risposta multipla. Gli argomenti oggetto dell’esame sono logica, biologia, fisica, chimica e matematica. Di tutte le migliaia di aspiranti matricole che parteciperanno al test di oggi sono il primi 300 candidati potranno accedere alla fase successiva.

Il 30 agosto infatti ci sarà il secondo step che determinerà l’ammissione definitiva ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia. Si tratta dell’esame orale.  Il colloquio verterà su temi di cultura generale, verranno inoltre testate le capacità dal punto di vista attitudinale e motivazionale per valutare la predisposizione al corso di studio scelto dallo studente. Read the rest of this entry »

La Pnl, Programmazione neurolinguistica, nasce negli anni settanta, e comprende un’insieme di strategie volte a migliorare la pnlcomunicazione interpersonale, si propone di aiutare le persone a migliorare i processi decisionali. La Programmazione neurolinguistica si basa su una serie di tecniche comportamentali e di modelli linguistici. Nel post di oggi riassumiamo le strategie fondamentali che la Pnl propone per il miglioramento personale.

Uno dei principi alla base della Programmazione neurolinguistica è il modellamento. Il modellamento consiste nella capacità di copiare, imitare il comportamento vincente di un altro individuo. L’assunto fondamentale è che ciascuno di noi può fare propri i modi di comportarsi e le abilità degli altri che ci sembrano particolarmente efficaci e utili per il raggiungimento di un nostro obiettivo. Una volta individuato il nostro modello, dobbiamo iniziare un’analisi accurata. Read the rest of this entry »