Parliamo ancora di Microespressioni facciali. Nell’analisi dei post precedenti sulle emozioni primarie e sulla loro espressione sul volto di una persona, abbiamo analizzato la mimica facciale delle singole emozioni concentrandoci sui movimenti muscolari del volto e sulle loro diverse combinazioni. Oggi affronteremo un altro tema riguardante le Microespressioni: l’incoerenza.

Dal canale You Tube Microespressioni ecco un video sull’argomento.

Riconosci l’incoerenza attraverso il linguaggio del corpo.

Il tema dell’incoerenza è strettamente legato alla menzogna. Cosa significa? Quando osserviamo il volto di una persona per capire quale sia l’emozione provata possiamo scorgere una serie di segnali e di combinazioni di movimenti muscolari che indicano precisamente quale emozione stia provando. Una delle regole per riconoscere se un’espressione sia reale e rappresenti un’emozione realmente sentita è la simmetria della mimica del volto. Se vogliamo smascherare la menzogna del  nostro interlocutore dobbiamo concentrarci sui movimenti asimmetrici, del volto e del corpo. Se un’espressione appare più accentuata su un lato del volto vuol dire che quell’espressione non è reale, ma che si sta cercando di mascherare un’emozione. La mimica del volto è strettamente legata al linguaggio del corpo. Nel video abbiamo visto una scrollata di spalle asimmetrica, la possiamo chiaramente notare al secondo “13 del video. Il movimenti asimmetrico della spalla consiste quindi nel movimento di una sola spalla verso l’alto. Ci sarà sicuramente capitato di vedere qualche volta qualcuno alzare entrambe le spalle verso l’alto, bene questo movimento non è importante, ma lo diventa quando il movimento coinvolge solo una spalla, questo è un chiaro segno rivelatore che dice che il soggetto mente. La scrollata asimmetrica delle spalle è un chiaro senso di incoerenza tra la sensazione provata, quella che si vuole mostrare, il parlato e il linguaggio del corpo. Ci sono poi altri movimenti asimmetrici del volto e del corpo, che analizzeremo successivamente.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario in Microespressioni facciali.

Seguici anche alla pagina Facebook Microespressioni facciali!

Leave a Reply