Il nostro volto, è la zona del nostro corpo che meglio riesce ad esprimere i nostri pensieri e soprattutto le nostre sensazioni. Lo studio di Paul segnali_faccialiEkman sui segnali facciali ci consente attraverso il corso di Microespressioni facciali di imparare a riconoscere e decodificare le espressioni sul volto del nostro interlocutore in modo tale da riuscire a comprendere quali sono le vere emozioni provate dalla persona che abbiamo di fronte. Lo studio sulle microespressioni facciali ci dice che esistono quattro diverse classi di segnali alle quali dobbiamo prestare attenzione per riuscire  riconoscere le espressioni sul volto delle persone.

La prima sono i segnali facciali statici, che sono quelli che rappresentano i tratti permanenti del nostro volto. Ne sono parte la struttura ossea e il tessuto del volto che costituiscono l’apparenza del nostro volto.

Ci sono poi i segnali facciali lenti che sono costituiti dai cambiamenti che avvengono con il passare del tempo. Ne sono un esempio le rughe e i cambiamenti della grana della pelle dovute all’invecchiamento.

Troviamo poi i segnali facciali artificiali, che sono dovuti ai cambiamenti del volto da parte di fattori esterni, come l’utilizzo di cosmetici, occhiali, chirurgia plastica.

Infine ci sono i segnali facciali rapidi che rappresentano cambi di fase nell’attività neuromuscolare che può portare a visibili cambi nell’apparenza facciale. I segnali facciali rapidi, combinati insieme possono produrre messaggi differenti.

I segnali facciali rapidi sono quelli più complessi da riconoscere. Questi movimenti dei muscoli facciali tirano la pelle, distorcendo temporaneamente la forma degli occhi, delle sopracciglia, delle labbra e la sembianza delle pieghe, le rughe e i rigonfiamenti facciali in differenti parti della pelle. Inoltre sono molto brevi in quanto durano pochi secondi (raramente durano più di cinque secondi e meno di 250 millisecondi).

Ecco perché il nome Microespressioni. Sono difficilmente percettibili se non siamo allenati e se non abbiamo almeno una conoscenza di base della materia. Se vuoi saperne di più sulla mimica facciale e sui segnali facciali visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario in Microespressioni facciali.

 

Direttamente dal canale YouTube Microespressioni ecco un video sulla mimica facciale

Leave a Reply