Nel post precedente abbiamo visto come attraverso i sistemi rappresentazionali ognuno di noi costruisce la propria visione della realtà e la ricalco_guida_pnlpropria mappa del mondo. Costruire buone relazioni con la Pnl è il nostro argomento di oggi. Il ricalco – guida è uno degli strumenti che ci permette di entrare nella mappa del mondo del nostro interlocutore per poterlo comprendere meglio e per farci comprendere meglio.

Il ricalco – guida si muove sul piano dell’inconscio, ciò significa che possiamo determinare un rapporto più saldo e duraturo operando alla radice per entrare nel vero mondo dell’interlocutore. Ricalcare significa venire incontro al proprio interlocutore entrando in relazione con lui e stabilendo affinità a livello conscio ed inconscio, verbale e non verbale. Pertanto bisogna essere in grado di entrare nella mappa del mondo altrui, dando importanza al punto di vista dell’interlocutore. Il bravo comunicatore è colui che riesce a ricalcare la persona che ha di fronte facendo in modo che si senta compreso e sullo stesso piano dell’altro. Quando si effettua il ricalco si verifica una sorta di sincronizzazione, su differenti piani, con i processi interni ed esterni dell’interlocutore. Possiamo ricalcare il modo di respirare, il tono e il ritmo di voce, i movimenti e la postura. Per attivare un processo di ricalco è necessario osservare con molta attenzione e reale interesse il  nostro interlocutore, comprendere e utilizzare le strategie di coloro con i quali si comunica, in quanto il buon esito delle interazioni dipende proprio dalla capacità di stabilire feeling. Dopo aver agganciato il destinatario della conversazione attraverso il ricalco dovremo mantenere il rapport creato e cercare di guidare la persona in maniera sottile ed impercettibile, per esempio alterando il ritmo della respirazione, lo sguardo, il tono della voce, le posture. Così sarà possibile incontrare la persona nel suo modello del mondo, ricalcandola e guidandola verso un nuovo mondo per farci comprendere meglio.

Nel processo di ricalco e guida è importante, in particolare nella fase di ricalco, non imitare o scimmiottare la persona, ma seguire e rispecchiare il nostro interlocutore per poterlo sul serio comprendere meglio. Rispecchiare significa proprio metterci nelle condizioni, attraverso i movimenti e le azioni, di essere uno specchio per il nostro interlocutore. Bisogna rispecchiare in maniera consapevole l’altra persona fino ad armonizzarsi completamente con lei.

Richiedi maggiori informazioni sul seminario in Comunicazione Avanzata e Pnl.

Leave a Reply