Ogni anno molti studenti italiani, centinaia di studenti, per poter accedere ai corsi universitari a numero chiuso, devono superare una selezione preliminare. Ad oggi, tutti gli accessi per le facoltà private e per molte facoltà pubbliche, a discrezione dell’ateneo, sono regolamentati da un esame di ammissione.Oggi gli studenti sono sempre più informati sulle modalità del test e sui criteri adottati per la valutazione delle prove. La legge sul numero programmato entra in vigore nel 1999 stabilendo i corsi a numero programmato a livello nazionale. Per essere ammessi a un corso a numero programmato, bisogna superare una prova composta da quesiti a risposta multipla che valutano conoscenze e le attitudini di base. La maggior parte delle prove di ammissione si svolge a settembre, fatta eccezione per alcune università private che  anticipano il test in primavera. La selezione dei candidati a un corso di laurea a numero programmato viene effettuata innanzitutto in base al risultato di una prova a test. Il test d’ingresso è costituito da domande a risposta multipla e istituita in alcuni casi su base nazionale dallo stesso Ministero e in altri dalle singole università. In alcuni casi, molto rari, ai fini dell’ammissione conta anche il voto di maturità o il profitto scolastico.

Il punteggio minimo da raggiungere per essere ammessi al corso universitario per il quale si effettua il test varia di anno in anno e dipende dal punteggio conseguito da tutti gli altri candidati. Le selezioni quindi di tipo comparativo. Per essere ammessi bisogna fare meglio di un certo numero di altri candidati. Insomma il test d’ingresso si rivela estremamente competitivo in quanto non è sufficiente avere un punteggio alto, ma bisogna anche cercare di fare una prova eccellente, visto che i candidati, in molte facoltà sono anche oltre dieci volte superiore ai posti effettivamente disponibili.

Insomma, per superare il test d’ingresso bisogna essere ben preparati, sia dal punto di vista delle conoscenze che psicologicamente. Bisogna essere consapevoli che anche per un solo punto si più rischiare di saltare un anno. Quindi il modo migliore per superare con successo il test d’ingresso è essere preparati

Leggi le testimonianze degli studenti della Scuola Empedocle!

Se vuoi sapere come prepararti al meglio, visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul corso in Memoria e Metodo, Logica verbale e Comprensione del testo.

 

Leave a Reply