Molto spesso è un gesto automatico per ognuno di noi. Quando parliamo con qualcuno, che sia un parente, un amico, un cliente o il partner, e semicroespressioni siamo particolarmente coinvolti nel discorso, iniziamo a scrutare il suo volto alla ricerca di un qualcosa. Ma di cosa? Quando il nostro inconscio ci dice che qualcosa non torna è perché sta percependo un’incongruenza tra le parole dette e il messaggio che il nostro interlocutore ci invia con il suo corpo e con le espressioni del volto. E spesso, in particolare a chi è inesperto, rimaniamo li con il dubbio. Mi avrà detto la verità? O era solo una mia impressione? Qualcosa non torna.. E allora come toglierci ogni dubbio e ogni incertezza? Imparando a conoscere le Microespressioni facciali. Ma cosa sono? E come è possibile imparare a conoscere o meglio a riconoscere le microespressioni? Le microespressioni facciali sono espressioni che compaiono sui nostri volti e che esprimono una determinata emozione. Ma perché c’è bisogno di fare un corso di Microespressioni facciali per studiarle e riconoscerle? Perché ad un occhio inesperto inevitabilmente sfuggono. Le microespressioni facciali compaiono sul nostro volto in seguito a rapidissime combinazioni di movimenti muscolari del nostro viso. Durano 1/5 di secondo, un tempo brevissimo. Le microespressioni possono essere riconosciute solo se studiate e con un po’ di allenamento. Gli studi di Ekman riconducono alcune delle combinazioni di movimenti muscolari alle sei emozioni primarie: rabbia, disgusto/disprezzo, tristezza, felicità, paura e sorpresa. Ovviamente lo studio delle microespressioni assume connotazioni ben più ampie. Esistono una serie di varianti ed emblemi dei movimenti facciali. Ekman si è inoltre dedicato al tema della menzogna e alle emozioni legate all’atto del mentire. Fare un corso di Microespressioni facciali ci permette di imparare a riconoscere e decodificare le espressioni e le microespressioni del volto, a comprendere quale emozione sta provando il nostro interlocutore e a come fare per comunicare meglio con chi ci sta di fronte se siamo a conoscenza di ciò che sta realmente provando.
Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario in Microespressioni facciali di Cordua Formazione.

Leave a Reply