Archive for January, 2012

Come è possibile smascherare una menzogna? Come facciamo a sapere se il nostro interlocutore mente o dice la verità? Rispetto a quantomenzogna possano fare le parole, i messaggi che il nostro corpo invia dicono sempre la verità. Se osserviamo con attenzione il nostro interlocutore possiamo comprendere dai messaggi che inconsciamente ci comunica con il volto e con il corpo se sono coerenti con le parole che sta pronunciando. Come già sappiamo la parte più espressiva del nostro corpo è il volto. Se conosciamo le microespressioni facciali, possiamo essere in grado di comprendere, attraverso un’attenta osservazione del volto del nostro interlocutore, se questi ci stia dicendo la verità o una bugia. Uno dei mezzi che maggiormente vengono utilizzati per nascondere una menzogna sono i falsi sorrisi. Read the rest of this entry »

Ognuno di noi comunica. Con la scrittura, con le parole, con il corpo, con gli occhi, attraverso le espressioni del volto. Sempre costantemente.comunicare Quando la nostra penna è ferma, quando la nostra bocca non emette suoni il corpo continua a lanciare messaggi a chi ci sta intorno. La comunicazione non assume solo un ruolo di importanza fondamentale dal quale non si più prescindere, ma conferisce ad ognuno di noi una responsabilità. La responsabilità di comunicare e di riuscire a farlo in maniera efficace sta a chi ha intenzione di trasmettere il proprio messaggio a una a più persone. Chi comunica ha la responsabilità di conoscere due fondamentali della comunicazione efficace e della Pnl. Ossia che non si può non comunicare e che la mappa non è il territorio. Cosa vuol dire? Read the rest of this entry »

E’ il momento di iniziare a prepararsi. Il tempo passa più in fretta di quanto immaginiamo e tra non molti mesi per molti dei futuri studenti test_ingressouniversitari si avvicina il giorno “zero”. Il test d’ingresso per accedere alle facoltà a numero chiuso è sempre più vicino e occorre essere preparati. A seconda dell’ateneo, per moltissimi studenti italiani, uscenti quest’anno dalle scuole superiori tra pochi mesi arriverà il momento di affrontare gli esami di sbarramento per poter frequentare i corsi universitari. Non per tutte le facoltà è previsto l’esame, di certo per tutte le facoltà ad indirizzo medico-sanitario e per molte facoltà di architettura, ingegneria ed economia questo passaggio è obbligatorio. E se è vero il detto che chi ben comincia è a metà dell’opera, è altrettanto vero che chi prima comincia l’opera la completa prima, proprio come accade per gli allievi della Scuola Empedocle della quale abbiamo parlato in precedenza. Ma perché prepararsi con così largo anticipo alle prove di ingresso? Non è una questione di difficoltà ma una questione di pianificazione. Read the rest of this entry »

Comunicare con il volto. Lo facciamo sempre, in ogni istante della nostra giornata, della nostra vita. Il nostro corpo non smette mai di “parlare” e di inviare messaggi. Perché? Perché è strettamente connesso alle nostre emozioni e in quanto esseri umani, viviamo di emozioni. Emozioni che possiamo definire positive, negative, non importa sempre emozioni sono e il nostro corpo attraverso i gesti, i movimenti e la postura le trasmette a chi ci circonda. Il volto in particolare è la parte più espressiva del nostro corpo, quella che volenti o nolenti lascia trasparire tutto ciò che proviamo. Spesso ci accorgiamo, quando parliamo con una persona che c’è qualcosa che non torna, oppure quante volte ci è capitato di pensare, parlando con qualcuno, “qualcosa non torna in ciò che mi sta dicendo”? Insomma per dirla tutta l’espressione “ce l’hai scritto in faccia!!” non è un semplice modo di dire ma una verità scientificamente provata. Read the rest of this entry »

Memoria e concentrazione sono due componenti fondamentali per poter svolgere i nostri compiti quotidiani. Senza la capacità di concentrarci su ciò che facciamo per poter poi memorizzare, non riusciremmo a ricordare le cose che facciamo nella nostra vita. Quindi possiamo affermare che tutte le attività della nostra vita, da quelle quotidiane a quelle automatiche, necessitano delle risorse cognitive, tra cui memoria e concentrazione. La memoria è la capacità che ci permette di recuperare le informazioni che abbiamo appreso grazie alla esperienze precedenti. La concentrazione invece funge da scudo, impedisce cioè che gli eventi esterni interferiscano con lo svolgimento del nostro compito. La memoria è composta da un insieme di sistemi che raccolgono, organizzano, conservano e richiamano le informazioni. Read the rest of this entry »

Che relazione c’è tra memoria e apprendimento? E’ possibile adattare il nostro modo di studiare in base al tipo di memoria che possediamo? Ognuno di noi, quando comunica o percepisce informazioni lo fa attraverso un canale preferenziale. La classificazione che viene fatta dalla Pnl e che distingue le persone in tre grandi categorie, visive, uditive e cinestesiche, vale anche per quanto riguarda l’apprendimento. Le tecniche di memoria e apprendimento efficace, che possiamo imparare al corso di memoria puntano appunto ad utilizzare le caratteristiche della nostra memoria. A seconda che la nostra memoria si prevalentemente visiva, uditiva o cinestesica possiamo capire quale sia la strategia migliore da utilizzare per rendere il nostro studio e la nostra capacità di apprendimento efficiente ed efficace. Read the rest of this entry »