Intelligenza o intelligenze? Se cerchiamo su Wikipedia la definizione di intelligenza troveremo: “l’intelligenza è quella facoltà mentale che consente ad un soggetto (umano o animale) di interagire con la realtà favorevolmente; essa implica le capacità di comprendere la realtà, le idee e il linguaggio, di ragionare, di apprendere, di apprendere dall’esperienza, di pianificare e di effettuare efficacemente il problem solving”. Comunemente si pensa all’intelligenza in generale come alle abilità logiche e linguistiche. In effetti, la misura del quoziente di intelligenza è un metro di misura valido per testare questo tipo di capacità. Ma l’intelligenza dell’essere umano non si limita solo a questo. Facciamo un esempio. Uno studente che eccelle in matematica e non nelle materie artistiche viene considerato intelligente ma non creativo. Uno studente che eccelle nelle materie artistiche e non in matematica non viene considerato intelligente. In realtà la definizione di intelligenza, mostra molte più sfaccettature di quanto possiamo immaginare. Esistono infatti diversi tipi di intelligenze che ognuno di noi ha più ho meno sviluppato, un po’ per attitudini personali, un po’ in base al contesto scolastico o sociale nel qual si è ritrovato. Oggi vedremo alcuni tipi diversi di intelligenze.

L’intelligenza spaziale, che è l’abilità che ci permette di percepire e rappresentare forme e oggetti anche quando non sono fisicamente davanti ai nostri occhi. Chi ha un’intelligenza spaziale sviluppata possiede uno spiccato senso dell’orientamento e una forte memoria fotografica,

L’intelligenza musicale è l’abilità che ci permette di comporre e analizzare brani musicali, riconoscendo con precisione suoni, timbri e ritmi. Chi ha una forte intelligenza musicale ha uno spiccato senso del ritmo.

L’intelligenza cinestesica è l’abilità che ci permette di controllare e coordinare i movimenti del corpo e manipolare oggetti per fini funzionali o espressivi. Si sviluppa particolarmente nei ballerini, negli atleti, negli artigiani e negli attori.

L’intelligenza interpersonale è quell’abilità che ci permette di interpretare le emozioni e gli stati d’animo delle persone. Permette di comprendere gli altri e di empatizzare con loro per poterli capire meglio.

L’intelligenza intrapersonale è l’abilità di percepire i propri sentimenti e i propri desideri.

L’intelligenza ecologica o naturalistica è l’abilità nel riconoscere e rapportarsi agli elementi naturali. Tipica di coloro che vivono a stretto contatto con la natura.

Infine ci sono l’intelligenza linguistica e analitica che vengono misurate con il quoziente di intelligenza. Esse si riferiscono alla capacità di utilizzare correttamente termini linguistici, riassumere e comprendere messaggi scritti o verbali, e alle capacità logico-matematiche, al ragionamento tramite sistemi di schemi e categorie.

Vuoi sapere di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato” per poter sviluppare e sfruttare al meglio i tuoi tipi di intelligenza.

Leave a Reply