Nel post precedente abbiamo visto come comunicare efficacemente durante un esame. Continuiamo ad approfondire questo argomento liguaggio_verbale_esameentrando nello specifico dei vari livelli della comunicazione. Come già accennato, la Pnl ci insegna che la comunicazione non avviene solo sul piano verbale, cioè delle parole ma anche e soprattutto a livello non verbale, quindi tutto ciò che ha a che fare con i movimenti del nostro corpo, i gesti, le espressioni del viso e la gestione dello spazio. Per quanto riguarda il linguaggio verbale durante un esame, dobbiamo ricordarci che l’importante non è solo trasmettere, comunicare il nostro pensiero ma che ciò che comunichiamo sia chiaro e comprensibile dal nostro interlocutore, in questo caso dal professore. In fase di preparazione potremmo proci alcune domande utili per essere pronti quando ci troveremo al colloquio con il professore. Con chi dobbiamo comunicare? Il messaggio deve essere strutturato in maniera adeguata al destinatario. Inoltre deve essere pertinente al contesto dell’esame. Cerchiamo di conoscere il nostro professore, magari facendo dei colloqui precedenti, in modo tale da capire quali siano le sue modalità comunicative e il modo di porsi nei nostri confronti. Avere sempre uno scopo. Quando ci viene posto un quesito, spesso ci sono modi diversi di rispondere. Non utilizziamo la  modalità “random”, esprimendo un minestrone di concetti, ma rispondiamo avendo ben chiaro il nostro punto di arrivo. La proprietà di linguaggio e una strategia ci aiuteranno a seguire meglio il nostro discorso. Giocare di anticipo può essere fondamentale. Dobbiamo prevedere la possibilità che il docente possa tornare indietro su alcune domande le cui risposte sono state poco chiare o che voglia fare collegamenti con concetti espressi in precedenza. In questo caso può essere utile ascoltare esami di nostri colleghi per fare un po’ più di chiarezza sul modo di interrogare del professore. In ogni caso valgono tutte le regole della comunicazione efficace e del linguaggio verbale, ascoltare prima di rispondere, la sintesi è una buona carta da giocare se abbiamo poco tempo, il ricalco verbale (quindi utilizzare la stessa terminologia del docente, senza scimmiottare o imitare ovviamente) è importantissimo per tenere viva la sua attenzione su ciò che stiamo dicendo. La parola chiave comunque rimane la preparazione, non solo dal punto di vista della conoscenza contenuti ma anche dal punto di vista dell’esposizione. Per esprimersi in modo efficace davanti a un pubblico bisogna infatti preparasi in anticipo. Richiedi informazioni sul sito www.formazionepersonale.it e visita l’area dedicata al seminario in Comunicazione Avanzata e Pnl.

One Response to “Il linguaggio verbale durante un esame”

Leave a Reply