Nei post precedenti abbiamo affrontato l’argomento del metodo di studio. Ne abbiamo analizzato le varie fasi dall’organizzazione del testo, alla metodo-studiolettura, all’utilizzo delle parole chiave, la costruzione delle mappe mentali e la ripetizione finale. Ma ci sono altre due fasi importanti che ci aiutano ad utilizzare al meglio il metodo di studio e a renderlo più efficiente ed efficace.

I ripassi. I ripassi programmati e mirati servono per evitare di spendere energie e risorse di tempo nello studio. Spesso sprechiamo il nostro tempo a ripassare argomenti che già conosciamo bene per paura di dimenticarli. Se organizziamo anche i nostri ripassi avremo la certezza di ricordare ciò che abbiamo studiato e di non tornare più volte del necessario sugli stessi argomenti. Ecco di seguito uno schema di ripassi che possiamo seguire quando studiamo.

- primo ripasso dopo un ora. Ogni ora ( o due) di studio, quindi appena interrompiamo la sessione, è utile fare una breve pausa, qualche minuto sarà sufficiente e fare un rapido ripasso di ciò che abbiamo appena memorizzato.

- secondo ripasso dopo un giorno. Prima di iniziare a studiare prendiamoci il tempo necessario per ripassare ciò che abbiamo studiato il giorno precedente.

- terzo ripasso dopo una settimana. Il primo giorno della seconda settimana di studio ripassiamo ciò che abbiamo fatto nella settimana precedente.

- quarto ripasso dopo in mese. Se stiamo preparando un esame dopo un mese sarà necessario fare un ripasso degli argomenti principali per testare il nostro ricordo.

Le pause sono una altro elemento fondamentale nello studio. Non tanto perché ci aiutino effettivamente a memorizzare ma perché ci aiutano a mantenere uno stato mentale di serenità e di tranquillità. Studiare carichi di stanchezza, di stress, nervosismo e agitazione non ci aiuterà ad ottenere risultati straordinari. Quando studiamo è utile al massimo ogni due ore fare una pausa. Il nostro livello di attenzione non va oltre le due ore. Quindi incaponirsi e andare avanti a studiare anche se siamo stanchi per paura di perdere tempo non serve ad altro che a farci perdere tempo. Impiegare qualche minuto per staccare la spina ci sarà sicuramente di aiuto per essere più concentrati. Inoltre se stiamo preparando un esame importante riserviamo una giornata alla settimana al nostro tempo libero, lontano dai libri. Gioverà sicuramente al nostro stato emotivo.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazioneperonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

Leave a Reply