Ci viene praticamente naturale farlo, l’essere umano nasce per capire, è spesso spinto dalla curiosità a voler conoscere. Questo nostro modo di essere si riflette soprattutto nei rapporti interpersonali. Ognuno di noi è spinto, quando si interfaccia con qualcun altro, dalla curiosità di capire cosa quella persona stia pensando davvero. Quante volte ci è capitato di avere una grande voglia di poter leggere nel pensiero della persona che abbiamo di fronte? E quante volte ci siamo chiesti se la persona con cui stiamo parlando ci sta dicendo la verità? Riconoscere la menzogna sul volto è possibile? E quali sono i segnali che ci permettono di capire se una persona sta dicendo o meno la verità? Esistono tutta una serie di comportamenti, gestualità espressioni del viso che ci consentono di capire se una persona mente o dice la verità (vedi anche Riconoscere la menzogna). Ad esempio se la persona tende a fornire meno informazioni possibili, semplici e difficilmente oppugnabili probabilmente sta mentendo. Se le domande vengono ripetute, se la persona cerca di prendere tempo o parla troppo lentamente come se stesse cercando di capire le reazioni di chi ascolta e allo stesso tempo cercando di costruire una storia nella sua testa molto probabilmente quella persona non dice la verità. Anche la gestualità è indicativa, il volgere le mani verso di se, grattamenti nervosi, anche lo sguardo è indicativo. E poi ci sono tutta una serie di espressioni e microespressioni del volto che ci indicano se una persona mente o dice la verità. Grazie allo studio e alla lettura dei movimenti mimici del volto infatti possiamo capire cosa veramente sta provando la persona che abbiamo di fronte (vedi Corso di Microespressioni facciali). Osservando con attenzione la collocazione, la durata dell’espressione, e se sia simmetrica o meno (cioè se si manifesta specularmente su entrambi i lati del volto o no) possiamo individuare i messaggi della menzogna. Insomma per capire il nostro interlocutore basta saper interpretare tutti quei segnali che il corpo ci mette a disposizione perché chiunque può mentire con le parole, ma il corpo, per quanto possiamo provare a dissimulare non tradisce mai ciò che pensiamo e proviamo veramente.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni sul seminario in “Microespressioni facciali”.

3 Responses to “La menzogna sul volto”

Leave a Reply