Una comunicazione per risultare efficace deve essere : chiara, semplice e diretta. Anche quando scriviamo! Lo sappiamo bene. Sappiamo che è impossibile non comunicare (vedi Corso di Pnl) , e consapevoli di questo perché non farlo sempre nel modo più efficace possibile? Comunicare efficacemente può permetterci di far decollare il nostro business, ci permette di migliorare i nostri rapporti interpersonali, ci aiuta ad acquisire credibilità e fiducia in noi stessi e da parte di chi ci ascolta. Comunicare in maniera efficace significa far arrivare il proprio messaggio ai nostri interlocutori esattamente come vogliamo noi, senza possibilità di altre interpretazioni o fraintendimenti. E ciò deve accadere anche quando scriviamo. Può trattarsi di un articolo su di un argomento specifico, piuttosto che di una comunicazione ufficiale o di una lettera personale. Quante volte ci sarà capitato di leggere un articolo su una rivista e sentirci quasi totalmente ignorati? Beh se non vogliamo che chi legge qualcosa scritto da noi si senta in quel modo è bene che impariamo a comunicare efficacemente anche quando scriviamo. Ma quali caratteristiche deve avere una comunicazione efficace per essere tale?

I termini che utilizziamo devono essere chiari e comprensibili a tutti. Se abbiamo la necessità di utilizzare un termine specifico o comunque tecnico, dobbiamo aiutare il nostro lettore a capirne il significato dandone una spiegazione. Se vogliamo possiamo utilizzare metafore che si avvicinano alla vita quotidiana o esempi pratici e semplici. Meglio usare parole corte o comunque non troppo lunghe, ad esempio possiamo sostituire la parola approssimativamente con “è approssimativo”. Anche il modo in cui utilizziamo i verbi è importante. Meglio usare verbi al presente. Sono più diretti e rendono subito, l’idea dell’azione che vogliamo far immaginare e magari intraprendere a chi ci legge. Meglio se i periodi che utilizziamo sono brevi e la punteggiatura correttamente usata. Le frasi di maggiore effetto sono quelle corte, perché il messaggio è diretto e il lettore non perde il filo del discorso tra ragionamenti interminabili. Utilizzare termini positivi il più possibile. Utilizziamo le immagini, perché la nostra mente percepisce meglio i messaggi che può visualizzare con oggetti concreti. Per catturare subito l’attenzione possiamo iniziare con una frase provocatoria o con una domanda ad effetto che stimoli da subito la curiosità e il ragionamento del lettore.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario in Neurolinguistica.

Leave a Reply