Continuiamo il post precedente sul metodo di studio. Abbiamo affrontato i primi punto dove abbiamo specificato l’importanza di essere organizzati, della lettura e di come affrontare lo studio delle materie scientifiche. Se invece la materia è umanistica o comunque non presenta la necessita di fare esercizi pratici, ciò che dobbiamo fare è creare delle mappe mentali e non riassunti. Il motivo è semplice: fare riassunti richiede tempo, tempo sprecato, dal momento che spesso si trascurano aspetti apparentemente secondari ma in realtà fondamentali. Se non conosciamo alla perfezione il testo e la materia, non possiamo avere la certezza di riassumere correttamente. Senza contare che si tende a imparare a memoria ciò che si scrive, restando legati a un discorso preparato. Una buona mappa mentale invece permette di effettuare collegamenti, creare una struttura può semplice per noi e di capire meglio i legami tra i vari concetti. Una volta create le mappe mentali siamo pronti per fissare i concetti nella nostra mente. La ripetizione. Se fatta a voce alta ci permetterà innanzitutto di migliorare la proprietà di linguaggio. Possiamo ripetere argomenti presi a caso dall’indice così saremo pronti a rispondere alle domande che ci verranno fatte in sede di esame o di interrogazione. Durante la ripetizione approfondiremo tutti i punti toccati dall’argomento di partenza ricollegando tutto il programma. In questo modo avremo una sicurezza non indifferente che farà la differenza fra un buon risultato e un risultato eccellente.  Infine dedicheremo le ultime ore del nostro programma di studi al ripasso dell’intero programma. E ricordiamoci di riservare l’ultimo giorno prima dell’esame o dell’interrogazione al riposo. Studiare con metodo ci permetterà di risparmiare tempo e fatica, di arrivare al giorno della prova preparati e sicuri di noi stessi. Eviteremo di sprecare tempo per ricordare nozioni a memoria e sapremo sfruttare al meglio i concetti acquisiti.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

Leave a Reply