Il metodo di studio è solitamente soggettivo, ogni studente nel corso degli anni trova il suo personale. Tuttavia spesso esso risulta controproducente, stancante, noioso, eccessivamente lungo e monotono e non permette di ottenere i risultati sperati. Nel post di oggi vedremo alcuni suggerimenti per studiare con il minimo sforzo e ottenendo ottimi risultati.  Per prima cosa organizza dobbiamo essere organizzati (vedi anche Come studiare?) Su di un calendario o un agenda segniamo la data dell’interrogazione o dell’esame, quindi calcoliamo i giorni che abbiamo a disposizione per studiare. Poi diamo un’occhiata al programma da preparare e lo suddividiamo sulle giornate che abbiamo deciso di dedicare allo studio. Possiamo dedicare una o due ore al giorno allo studio in base alle nostre capacità, alla complessità della materia e infine in base al tempo che abbiamo a disposizione. Ricordiamo di lasciare un giorno a settimana da dedicare al riposo e almeno una mezza giornata agli imprevisti. Ora abbiamo creato il nostro programma di studi che dovremo rispettare rigorosamente. Se siamo costanti nello studio e nel rispettare i nostri impegni riusciremo ad ottenere i risultati desiderati.Il secondo passo da fare è quello della lettura. Dobbiamo leggere con attenzione il libro o i capitoli da studiare, per intero cercando di comprendere tutti gli argomenti trattati. Questa operazione occuperà le prime ore che abbiamo deciso di dedicare al nostro studio. Non sarà necessario imparare a memoria il testo subito, sarà sufficiente una lettura veloce ma non approssimativa. In questa fase dobbiamo individuare i passaggi fondamentali, sottolineare i concetti e le parole chiave e se necessario riportare delle note a margine. Dopo aver letto tutto il testo, cominciamo a lavorare sugli argomenti da memorizzare. Se si tratta di materie come matematica, fisica o chimica, dovremo dedicare la maggior parte di questo tempo per svolgere esercizi di ogni tipologia fino ad averne completa padronanza. Se conosciamo la teoria non avremo problemi con nessun esercizio; se invece si presentano difficoltà, dovremo ritornare sulla teoria, e cercare di rivedere formule e dimostrazioni, capirle e memorizzarle (vedi anche Memorizzare le formule)

Continua nel prossimo post.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

2 Responses to “Studiare…il metodo”

Leave a Reply