Continuiamo a parlare di stili di comunicazione. Nel post di oggi analizzeremo un tipo di comunicazione accennato precedentemente, la comunicazione assertiva. La comunicazione assertiva permette un miglior approccio con gli altri. Consente di costruire buone relazioni attraverso uno stile comunicativo chiaro, semplice e diretto. Privo di maschere, senza nascondere la vera personalità. La comunicazione assertiva è un metodo di interazione con gli altri fondato su alcuni elementi quali:

  • un comportamento partecipe attivo e non “reattivo”
  • un atteggiamento responsabile, caratterizzato da piena fiducia in sé e negli altri
  • una piena e completa manifestazione di sé stessi, funzionale all’affermazione dei propri diritti senza la negazione di quelli altrui e senza ansie o sensi di colpa
  • un atteggiamento privo di etichette, stereotipi e pregiudizi
  • la capacità di comunicare i propri sentimenti in maniera chiara e diretta ma non minacciosa o aggressiva.

Lo stile assertivo si basa sul diritto di essere trattati con rispetto, di essere sé stessi e di essere liberi di credere nei propri valori. Ciascuno di noi ha uno spazio personale che gli altri debbono rispettare, ma quando ne usciamo per muoverci in pubblico, allora dobbiamo rispettare i diritti degli altri. Un altro importante elemento dello stile assertivo è il senso della responsabilità delle proprie azioni, da intendersi come affermazione e difesa dei nostri diritti accettando le conseguenze delle nostre azioni. La comunicazione di stile assertivo si compone di alcune aspetti fondamentali. Il comportamento assertivo si riconosce da alcune espressioni corporali particolarmente aperte, cordiali e coerenti nei vari livelli della comunicazione. Presupposto fondamentale dell’assertività è il saper ascoltare ovvero prestare attenzione non solo al contenuto razionale ma anche a quello emotivo della comunicazione, riassumere e dare feed-back e chiedere chiarimenti. La riduzione dell’ansia e l’emergere delle convinzioni positive conseguenti al comportamento assertivo permettono lo sviluppo e la crescita della fiducia in sé stessi. E’ bene usare parole che esprimono fiducia in sé stessi e negli altri. A questo scopo è opportuno descrivere il comportamento altrui in maniera non censoria, vale a dire senza imporsi ed evitando giudizi ed ordini categorici.

Continua nel prossimo post…

Richiedi informazioni sul seminario in Neurolinguistica e visita il sito www.formazionepersonale.it.

 

One Response to “La comunicazione assertiva”

Leave a Reply