Torniamo a parlare di linguaggio del corpo e di comunicazione non verbale. Lo studio della comunicazione non verbale, ci permette di imparare a leggere consapevolmente i segnali del corpo che ci vengono inviati dai nostri interlocutori. Perché consapevolmente? Perché in realtà tutto ciò che ci viene comunicato attraverso i segnali non verbali dalla persona che abbiamo di fronte, viene letto inconsciamente. Ci sarà sicuramente capitato di ascoltare un discorso e di non essere totalmente convinti di ciò che la persona stava dicendo, di sentire qualcosa di incongruente tra la persona e le parole. Oppure dai movimenti del nostro interlocutore percepire qualcosa che non sta andando. Se almeno una volta ci siamo trovati in una situazione di questo tipo, non è perché siamo dei veggenti ma perché il nostro inconscio percepisce in maniera automatica tutti i segnali che vengono trasmessi dai nostri interlocutori. Studiare il linguaggio del corpo, e quindi non solo imparare a leggere la gestualità e in segnali di chi ci sta di fronte, ma anche imparare a gestire i movimenti del nostro corpo a seconda della situazioni in cui ci troviamo, può darci notevoli vantaggi nella vita personale ma anche lavorativa. La comunicazione non verbale non è controllabile, e proprio per questo motivo funziona. Quando proviamo emozioni particolari, gioia, rabbia, stress, piacere, il nostro corpo lo dice. Mostra se ci sentiamo a disagio o se siamo perfettamente a nostro agio. I nostri gesti possono mostrare tranquillità o agitazione, il nostro volto più indicare se siamo arrabbiati o felici o se stiamo cercando di mascherare le emozioni. Uno dei vantaggi che ci da conoscere il significato dei nostri gesti è quello di imparare a gestire con maggiore facilità le diverse situazioni che ci troviamo ad affrontare. La Pnl ci insegna in che modo riuscire a comunicare meglio attraverso l’interpretazione del linguaggio del nostro corpo, a capire se una conversazione sta andando nella direzione giusta o se dobbiamo cambiare argomento per raggiungere il nostro obiettivo. Capire e farsi capire, sono queste le parole chiave, indipendentemente dall’ambito in cui ci troviamo, che si lavorativo o personale.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario in Neurolinguistica.

Guarda il video di presentazione del corso di Comunicazione Avanzata!

Leave a Reply