Panico da palcoscenico…accade anche ai migliori. A quanti di noi è capitato, anche più di una volta di rimanere paralizzati dalla paura prima un intervento in di un intervento in una riunione o di una conferenza o un ringraziamento in pubblico? Il cuore batte velocemente, le mani sudano e la bocca diventa secca, siamo immobilizzati. La concentrazione si fa sempre più scarsa tanto che non ci ricordiamo più cosa vogliamo dire. Più ci preoccupiamo che la nostra insicurezza diventi visibile agli altri e più la paura cresce. Ma la paura di parlare in pubblico, che ci più bloccare sia che ci troviamo a parlare ad una conferenza, sia ad una riunione di famiglia, più essere superata? Non è paura, possiamo chiamarla timidezza? Insomma, sta di fatto che chi si trova ad affrontare un disagio di questo tipo può trovare non poche difficoltà, soprattutto se il suo lavoro è a stretto contatto con le persone. Almeno una persona su cinque ha avuti questo tipo di esperienza, se ci pensiamo bene è un dato piuttosto rilevante. La paura di parlare in pubblico, coglie in particolar modo tutti gli impreparati, studenti,  dirigenti, attori e professori, creando molti disagi. E così c’è chi ricorre a metodi per bloccare la pressione sanguigna, c’è chi rifiuta importanti promozioni, c’è chi delega il collega più disinibito, gli studenti rimandano gli esami. L’ansia si manifesta sia fisicamente che psicologicamente; il primo passo è quello di individuare come. Molte persone avvertono una sudorazione profusa, altre tremori, secchezza della bocca, rossore, giramenti di testa, aumento dei battiti cardiaci, mentre i pensieri si fanno via via più confusi. Dopo di che “entriamo nel pallone”, non ricordiamo cosa dobbiamo dire, quale posizione occupare. L’unica cosa che vorremmo fare è scappare, il più lontano possibile. Spesso è un eccesso di energia, che sfugge al nostro controllo, a provocare queste reazioni fisico-psicologiche, e la conseguente paura di essere giudicati male, di non essere all’altezza, di fallire ci porta ad evitare di esporci. È necessario canalizzare questa energia, utilizzandola a nostro favore. Nel prossimo post andremo a vedere come canalizzare questa energia per migliorare le nostre prestazioni in pubblico con alcuni suggerimenti.

Se vuoi saperne di più sul parlare in pubblico e sulla comunicazione efficace, visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi maggiori informazioni.

Leave a Reply