Come già accennato nei post precedenti sulla Pnl (Programmazione Neurolinguistica) uno degli ingredienti fondamentali per avere una comunicazione efficace, sia a livello personale, che professionale che in fase di vendita e contrattazione, è il Rapport. Avere un buon Rapport con il nostro interlocutore ci aiuta ad abbattere le barriere comunicative che si creano inevitabilmente durante una comunicazione indipendentemente dal suo livello. Sappiamo bene che la buona riuscita di una comunicazione è data non solo dalla tecnica o dalla nostra proprietà di linguaggio ma anche dallo stato emotivo in cui ci troviamo noi stessi ed il nostro interlocutore. Abbiamo già precedentemente accennato al fatto che quando due persone utilizzano gli stessi filtri ossia lo stesso linguaggio sono in totale sintonia. Tra queste due persone il Rapport è creato e funziona. Nella comunicazione è molto importante il modo che abbiamo di percepire ciò che ci accade. Ci sono esempi di modi in cui filtriamo ciò che avviene a noi per lasciare entrare delle informazioni e tenerne fuori altre. Questo è ciò che costituisce la percezione. Imparare a riconoscere i filtri che usiamo noi stessi e gli altri è un primo passo per creare Rapport. Sviluppare la flessibilità nel modo in cui utilizziamo i filtri ci da una maggior opportunità di trovare un modo di comunicare con ciascuna persona che abbiamo di fronte. Ci sono centinaia di filtri che usiamo tutti i giorni per tradurre l’esperienza in percezione. Noi non sappiamo sempre cosa funziona prima, ma avendo la consapevolezza di cosa funziona e cosa non funziona ci diamo un’alternativa. Andiamo a vedere alcuni di questi filtri.

Stato associato e dissociato. Quando pensiamo ad un evento passato possono verificarsi due situazioni: se pensando a quell’evento lo viviamo in prima persona come se fossimo nel nostro corpo allora stiamo vivendo l’esperienza in associato, se invece mentre ripensiamo a quell’evento la sensazione è quella di guardare un film, quindi dall’esterno, allora stiamo rivivendo l’esperienza in uno stato dissociato. L’abilità di associare o dissociare una persona da una determinata situazione è fondamentale della Pnl (vedi anche Corso di Pnl). Imparare ad associare o dissociare sensazioni dalla persona, e da noi stessi permette ci facilitare la creazione del Rapport. Le nostre scelte sono per la maggior parte dettate dal nostro stato emotivo. La scelta dello stato associato o dissociato dipende dallo scopo. Se vogliamo avvicinarci ad una sensazione piacevole, appagante, sceglieremo lo stato associato, se vogliamo allontanarci da una sensazione spiacevole o traumatica sceglieremo lo stato dissociato.

Continua…

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni!

Visita il canale YouTube Cordua Formazione e guarda i video dedicati!

One Response to “Pnl. Riconoscere e cambiare gli stati emotivi”

Leave a Reply