Torniamo a parlare di Pnl e di linguaggio del corpo. Al corso di Pnl è possibile imparare a leggere il linguaggio del corpo anche attraverso l’interpretazione del significato dei movimenti oculari. Diversi studi neurologici hanno dimostrato che esiste una correlazione tra il movimento che i nostri occhi fanno in una determinata situazione e i processi di pensiero che attraversano la nostra mente. E’ stata quindi individuata una stretta connessione tra i Sistemi Rappresentazionali e i L.E.M (Lateral Eye Movements). I L.E.M. sono i segnali d’accesso visivi che indicano a quale modalità sensoriale le persona presa in oggetto sta accedendo. I segnali d’accesso sono comportamenti che sviluppiamo per sintonizzare il nostro corpo e influire sulla nostra neurologia in modo da poter accedere a un Sistema Rappresentazionale con più forza rispetto a tutti gli altri. I segnali d’accesso comportamentali, che un individuo utilizza per sintonizzare la propria neurologia e i propri pensieri su un determinato Sistema Rappresentazionale con il quale accogliere ed elaborare in un preciso momento un determinato input, ci forniscono un chiaro segnale per individuare quale Sistema Rappresentazionale sta usando in quel caso specifico. Individuare i segnali di accesso ci sarà decisamente utile quando la comunicazione verbale del nostro interlocutore non sia convincente o ci sembrerà incongruente con gli elementi paraverbali e non verbali che completano il processo di comunicazione. I segnali di accesso si distinguono in questo modo:

Destra:

Vc: visivo costruito

Ac: auditivo costruito

K: cinestesico

Sinistra:

Vr: visivo ricordato

Ar: auditivo ricordato

Ad: dialogo interno

Quando visualizziamo qualcosa del nostro passato, un’esperienza già vissuta, un ricordo i nostri occhi tendono a muoversi verso l’alto alla nostra sinistra (Vr). Se costruiamo una proiezione mentale cercando di immaginare qualcosa mai visto, quindi creando qualcosa di nuovo, gli occhi si muoveranno verso l’alto a destra (Vc). Quando con la mente andiamo a ricordare i suoni, gli occhi si sposteranno lateralmente verso sinistra (Ar), mentre per costruirli si muoveranno lateralmente verso destra (Ac). Quando accediamo al nostro bagaglio di sensazioni, quindi al canale cinestesico, gli occhi si sposteranno verso il basso a destra (K), mentre si dirigeranno in basso a sinistra, se dialoghiamo internamente con noi stessi (Ad). Lo sguardo de-focalizzato in avanti, invece denota che è in atto un processo di visualizzazione.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario in Neurolinguistica.

Leave a Reply