La nostra mente può essere definita maestra nell’arte di associare le idee. Quante volte ci sarà capitato di arrivare a pensare ad un qualcosa che non centrava niente con il pensiero di partenza? Ci sono alcune parole, informazioni che hanno la capacità di attirare la nostra mente dalla loro parte, e quindi di attirare la nostra attenzione. Questo capita ad esempio quando studiamo, incontriamo una parola, vediamo un oggetto che ci fa pensare a qualcosa di diverso, spostando l’attenzione ad esempio da ciò che stavamo studiando. Ovviamente quando studiamo questa capacità ci crea svantaggio, perché causa distrazione e perdite di tempo. Ma possiamo sfruttare questa qualità a nostro vantaggio quando si tratta di creare nuove idee, sviluppare argomentazioni, testi. Ed esistono alcuni strumenti che ci possono aiutare a sfruttare in maniera produttiva le meravigliose capacità della nostra mente. Per esempio al corso di memoria vengono insegnate due strategie che ci permettono di utilizzare le associazioni di idee e contemporaneamente anche allenare e sviluppare la creatività. Stiamo parlando del Brainstorming e delle Mappe Mentali. Il Brainstorming viene spesso utilizzato anche dalle aziende che hanno bisogno di creare nuove idee o progetti. Le Mappe Mentali invece, vengono utilizzate nello studio, per riassumere, prendere appunti e sviluppare testi. La struttura delle Mappe Mentali è l’ideale per lavorare con l’associazione di idee. Ma come funziona l’associazione di idee nella nostra mente? I meccanismi mentali che contribuiscono all’associazione di idee sono quattro:

1) L’associazione per relazione avviene quando due idee hanno un soggetto completamente diverso ma che possono essere collegati tra loro da una o più parole.
MANGIARE (il gatto mangia il topo – il topo viene mangiato dal gatto),

ANIMALE (il gatto è un animale – il topo è un animale),

CACCIA (il gatto caccia il topo – il topo è cacciato dal gatto).

2) L’ associazione per inclusione occorre quando una idea è stata considerata come parte di un’altra.

Bicicletta (ruota/manubrio/pedali/copertoni/campanello/ecc.),

Ruota (bicicletta/auto/carretto/treno/ecc.).

3) Associazione per qualità. Qui il punto di contatto è costituito da un aggettivo qualitativo, infatti:

Zucchero (dolce/bianco/granuloso/calorico/carboidrato/ecc.),

Dolce (zucchero/torta/biscotto/caramella/cioccolato/ecc.).

4 )L’associazione per classe si forma perché al soggetto di una idea è stata attribuita l’appartenenza ad una certa categoria, nell’esempio riportato la categoria è quella degli animali.

Cane (animale/abbaia/morde/idrofobo/osso/canile/ecc.),

Animale (cane/gatto/topo/cavallo/leone/ecc.)

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

Leave a Reply