Nel post precedente abbiamo introdotto l’argomento del corso “C.I.A.O.”, abbiamo visto quanto sia importante la memoria nello studio, nel lavoro e nella vita quotidiana. Entrando nel vivo degli argomenti da trattare al corso, abbiamo visto nello specifico le prime due tecniche che si possono imparare al  corso di memoria ( “C.I.A.O.” Il corso di memoria per studenti e lavoratori). Nel post di oggi andremo a vedere quali sono le tecniche che ci permetteranno di tenere in allenamento la nostra memoria, di ricordare con più facilità le informazioni e di studiare in maniera più efficace e risparmiando tempo.

Entriamo nel vivo dell’area della memorizzazione.

CONVERSIONE FONETICA

Possiamo definire la conversione fonetica, ideata da Leibnitz, la base delle tecniche di memoria. Leibnitz ha convertito i numeri dallo 0 al 9 in suoni fonetici, prendendo in considerazione le consonanti del nostro alfabeto e le loro combinazioni. I suoni fonetici ci permetteranno di creare gli schedari mentali e memorizzare tutte le informazioni numeriche indipendentemente dalla loro entità.

LO SCHEDARIO MENTALE

E’ una delle strategie più utilizzate per memorizzare ogni tipo di informazione, elenchi, liste e classificazioni. Lo schedario mentale è un elemento importante per costruire il nostro impero mnemonico.

VISUALIZZAZIONE CREATIVA

Come abbiamo già accennato, la nostra mente riesce a ricordare con molta più facilità le immagini piuttosto che le informazioni che sentiamo. Ma per memorizzare un’informazione che abbia un immagine non è necessario vederla veramente davanti ai nostri occhi. Per questo motivo utilizzeremo la visualizzazione per creare nella nostra mente le immagini corrispondenti alle informazioni che vogliamo ricordare.

PAV

Ciò che ci colpisce emotivamente rimane agganciato nella nostra memoria con più facilità. Ecco perché per memorizzare le informazioni, che siano collegate tra di loro o meno utilizziamo la tecnica del PAV (Paradosso, Azione, Vivido). Consiste nel creare un’associazione tra le informazioni che dobbiamo  ricordare attraverso una storia, assurda, divertente, ricca di dettagli, che colpisca la nostra attenzione e la nostra emotività.

MEMORIZZAZIONE DI INFORMAZIONI

Con l’utilizzo della conversione fonetica, del PAV e della visualizzazione creativa, possiamo memorizzare informazioni di ogni tipo, parole astratte, articoli di codice, formule, numeri di telefono, vocaboli in lingua straniera.

Continueremo a parlare nel prossimo post delle tecniche di memoria e del corso “C.I.A.O”, affrontando l’ultima parte riguardante lo sviluppo della creatività e il metodo di studio.

Per maggiori informazioni visita il sito www.formazionepersonale.it nella pagina dedicata al seminario “C.I.A.O Corso In Apprendimento Organizzato”.

Leave a Reply