Vi siete mai chiesti quali sono le informazioni che rimangono depositate nella nostra memoria per un lungo periodo se non addirittura per tutta la vita? E quale meccanismo ci permette di ricordare a lungo le informazioni? Sicuramente tutti o quasi ci siamo chiesti per quale motivo alcune informazioni vengono dimenticate dopo pochissimo tempo.

Ci sono alcune informazioni che fanno parte della nostra memoria a lungo termine come ad esempio essere in grado di parlare, camminare, le nostre esperienze, i nostri modi di agire. Insomma tutte le cose che impariamo nella nostra vita e che diventano degli automatismi dopo averle esercitate, come ad esemio guidare l’auto, si stabilizzano nella nostra memoria a lungo termine. L’area del nostro cervello che si occupa di conservare tutte queste informazioni è l’ippocampo che risponde agli stimoli ricevuti quando si prova una forte emozione.

Infatti se ci pensiamo bene abbiamo molta più facilità a ricordare eventi della nostra vita che ci hanno particolarmente colpito, come l’esame di maturità o quello di guida, il matrimonio di una persona cara, la nascita di un figlio o di un fratellino. Insomma tutti eventi che ci hanno provocato una forte emozione. Molto più difficile ricordare cosa abbiamo mangiato a pranzo un mese fa in quanto è un evento abitudinario al quale diamo poca importanza.

Una domanda sorge spontanea: come è possibile ricordare anche le cose che ci interessano poco e niente? Come è possibile memorizzare quelle informazioni che non hanno alcun impatto emotivo?

Le tecniche di memoria ci vengono incontro con alcune strategie decisamente efficaci che ci permettono di memorizzare a lungo termine qualsiasi tipo di informazione, che si tratti di numeri, formule, articoli di codice, elenchi di parole, concetti e parole chiave.

Una delle strategie più efficaci è quella del PAV (Paradosso Azione Vivido) che ci permette di rendere divertente, paradossale, insolita ogni tipo di informazione da memorizzare. Il PAV ci permette di fare in modo che le informazioni da ricordara abbiano un impatto emotivo forte in modo tale da rimanere più facilmente impresse nella nostra memoria a lungo termine.

Vuoi saperene di più su come memorizzare a lungo termine le informazioni? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

One Response to “Memorizzare a lungo termine. Come fare?”

Leave a Reply