Ecco una nuova esercitazione per consentirti di prepararti al meglio sulla comprensione del testo.

Qui di seguito troverai ben 10 nuovi quesiti sui quali misurare la tua capacità.

Tieni il tempo e dai le risposte che ritieni esatte.

Alla fine invia le risposte o in diretta streaming oppure sull’indirizzo mail info@corduaformazione.com

In bocca al lupo !

QUESITO 1 – PAROLE ADEGUATE AL CONTESTO

L’uomo del Medioevo è stato ossessionato dalla paura del peccato, del giudizio

universale, del diavolo, ma non della morte. Per dieci secoli l’arte cristiana … (1) la

morte fisica, considerata anzi una benefica separazione dell’anima dal corpo. In san

Francesco e in Dante la rappresentazione della morte è dolce e amichevole, solo

Jacopone … (2) temi macabri, tuttavia la morte anche da lui non è … (3), ma … (4). Solo

nel Trecento il senso della morte assume una carica drammatica []. Un testo esemplare

di questo nuovo senso della morte è il “Trionfo della morte” del Camposanto di Pisa,

tutto orchestrato sul contrasto tra nostalgia per la bellezza della vita cortese e condanna

della vita terrena, … (5) dalla presenza ossessiva della morte.

Individuare la parola mancante in corrispondenza dello spazio tratteggiato n° 3:

a) ignorata

b) temuta

c) invocata

d) anticipata

e) sopravvalutata

QUESITO 2 – NEGAZIONE

Stabilire qual è la corretta negazione della seguente frase:

<<Tutti i ragazzi sono in palestra>>.

a) <<Nessun ragazzo è in palestra>>

b) <<In palestra non c’è nessuno>>

c) <<Non tutti i ragazzi sono in palestra>>

d) <<In palestra non c’è alcun ragazzo>>

e) <<Alcuni ragazzi sono in palestra>>

QUESITO 3 –  FILTRI LINGUISTICI

“Dico adunque che già erano gli anni della fruttifera incarnazione del Figliuolo di Dio

al numero pervenuti di milletrecentoquarantotto, quando nell’egregia città di Firenze

(…) pervenne la mortifera pestilenza, la quale o per operazion de’ corpi superiori o per

le nostre inique opere da giusta ira di Dio a nostra correzione mandata sopra i mortali,

alquanti anni davanti nelle parti orientali incominciata (…) inverso l’Occidente

miserabilmente s’era ampliata. Ed in quella non valendo alcun senno nè umano

provvedimento, (…) nè ancora umili supplicazioni non una volta ma molte ed in

processioni ordinate ed in altre guise a Dio fatte dalle divote persone, quasi nel

principio della primavera dell’anno predetto cominciò i suoi dolorosi effetti (…)”.

(da G. Boccaccio, Il Decamerone, a cura di C. Salinari, Bari, Laterza, 1965).

Individua quale fra le seguenti affermazioni non è deducibile dal testo.

a) Boccaccio riteneva che le cause della peste fossero le “inique opere” degli uomini

b) Boccaccio riteneva che la peste fosse la punizione inflitta da Dio agli uomini per le loro

“inique opere”

c) Boccaccio riteneva che la peste fosse la manifestazione tengibile dell’ira di Dio

d) Le “umili supplicazioni” delle persone devote riuscivano solo in parte a frenare i

disastrosi effetti della peste

e) La peste si era diffusa dall’Oriente all’Occidente

QUESITO 4  –  CONTENUTO

“Mediante la parola, il piccolo moltiplica i suoi rapporti con le persone che lo

circondano, fa loro conoscere i suoi desideri, comprende ciò che esse chiedono a lui. Ma

il linguaggio non gli serve soltanto a questi scopi pratici; quanto più se ne impadronisce,

tanto più matura e precisa le sue idee ed impara a conoscere le cose così come le

conoscono gli altri che parlano con lui. Precisamente nell’arricchimento del linguaggio

durante la prima infanzia si rileva l’attività intellettuale vera e propria, che incomincia

a manifestarsi al di sopra di quella sensorio-motrice pura e semplice da cui nasce”.

Individua l’unica affermazione che riassume brevemente il senso del testo.

a) I progressi che il piccolo compie nell’esprimersi sono direttamente dipendenti da quelli

della sua intelligenza

b) Durante la prima infanzia, il piccolo compie il primo tirocinio di adattamento sociale,

guidato appunto, dai sentimenti e dalle emozioni che stabiliscono un legame fra lui e gli

adulti

c) Durante la prima infanzia la parola non assolve solamente a compiti di natura pratica ma

stimola nel piccolo la capacità di riordinare le proprie idee al fine di stabilire con gli altri una

più efficace comprensione maturata dunque da una più sicura padronanza dello strumento

d) Mediante la parola il piccolo stimola la sua intelligenza

e) Durante la prima infanzia il piccolo vive in continua relazione con gli altri e così

arricchisce il suo vocabolario

QUESITO 5  -  FILTRI LINGUISTICI

“Ma mi direste: perchè dunque le cose si cangiano, la materia particulare si forza ad

altre forme? Vi rispondo, che non è mutazione che cerca altro essere, ma altro modo di

essere. E questa è la differenza tra l’universo e le cose de l’universo; perchè quello

comprende tutto lo essere e tutti i modi di essere: di queste ciascuna ha tutto l’essere,

ma non tutti i modi di essere; e non può attualmente aver tutte le circostanze e

accidenti, perchè molte forme sono incompossibili in medesimo soggetto, o per esserne

contrarie o per appartener a specie diverse; …”. (Bruno, “De la causa, principio et

uno”)

Individua l’unica affermazione che riassume brevemente il senso del testo.

a) La differenza tra l’universo e le cose dell’universo è che il primo comprende tutto l’essere,

mentre le altre tutti i modi di essere

b) L’universo è mutevole perchè gli enti in esso contenuti mutano

c) Le singole cose possiedono la pienezza dell’essere, ma non in tutte le sue manifestazioni,

perchè esse sono appunto manifestazioni particolari dell’essere stesso, e manifestazioni

differenti non possono coesistere nel medesimo ente. Nell’universo, invece, sussistono

insieme tutto l’essere e tutte le sue singole manifestazioni

d) Le singole cose possiedono la pienezza dell’essere, ma non in tutte le sue manifestazioni,

perchè esse non sono appunto manifestazioni particolari dell’essere stesso, e manifestazioni

differenti non possono coesistere nel medesimo ente. Nell’universo, dunque sussiste tutto

l’essere, ma non tutte le sue singole manifestazioni

e) L’universo è costituito da enti mutevoli

QUESITO 6 – FILTRI LINGUISTICI

Generalmente si designano come acque termoninerali le acque sorgive la cui

temperatura supera quella media del suolo circostante, distinguendole dalle sorgenti

minerali fredde. In ambo i casi l’acqua contiene sciolte e in diverse combinazioni

sostanze chimiche varie, provenienti dai terreni sui quali ha agito col suo forte potente

solvente. Vi è naturalmente una gamma infinita di acque più o meno mineralizzate, che

va dall’acqua potabile, anch’essa mai pura chimicamente, alle acque di tipo

<<incrostante>> quali, esempio fra i più tipici, quelle della sorgente di S. Filippo presso

Castiglione d’Orcia (M. Amiata), così cariche di calcare da depositare una strato di

mezzo metro di travertino all’anno.

Secondo che prevalgono determinati composti, le acque minerali si distinguono in: acidule o

carboniche, alcaline o bicarbonate, calcaree, ferruginose, clorurate o salse, silicee,

solforose, ecc. (“L’Italia Fisica”).

Individua quale fra le seguenti affermazioni non è deducibile dal testo.

a) Le acque termominerali di solito superano la temperatura del luogo in cui si trovano

b) L’acqua minerale può provenire anche da sorgenti minerali fredde

c) Esistono acque di tipo incrostante molto cariche di calcare

d) Le acque possono contenere diversi tipi di minerali

e) L’acqua non è mai pura chimicamente, essa contiene un solvente che scioglie i minerali su cui scorre

QUESITO 7 –  CONTENUTO

In tutto il Mediterraneo, e quindi anche nei mari italiani, le condizioni dinamiche sono

conseguenza delle differenze di densità; di cui la necessità di uno studio sistematico di

tutto il bacino, quale modello per la risoluzione di alcuni problemi dell’oceanografia

dinamica ancora in parte oscuri o in penombra. Se forti sono le differenze di densità ai

lati opposti dello Stretto di Gibilterra e del sistema di stretti Dardanelli-Bosforo, assai

modeste sono tali differenze alle opposte parti di stretti entro il Mediterraneo, come

quello di Messina, sì che le correnti di densità hanno uno sviluppo limitato, mentre esse,

per quanto si è detto sopra, sono sedi di notevoli correnti di marea, dovute all’opposta

fase di marea stessa. Ne consegue, in sostanza, che il regime dinamico del Mediterraneo,

se è noto nei suoi lineamenti generali, non è ancora completamente conosciuto nei

particolari.

Per i mari italiani elemento di un certo interesse è l’influsso esercitato dalle correnti dello

Stretto di Gibilterra, ove negli strati superiori le acque atlantiche meno dense

affluiscono al Mediterraneo, mentre negli strati sottostanti di fondo una corrente di

acqua più salsa mediterranea si riversa e si espande nell’Atlantico fino a notevoli

distanze dalla costa. (“L’Italia Fisica”).

Individua quale fra le seguenti affermazioni non è deducibile dal testo.

a) Le differenze di densità dei mari provocano le correnti

b) Lo studio sistematico delle acque del mare Mediterraneo non ha risolto ancora

completamente i problemi dell’oceanografia dinamica

c) Le differenze di densità sono forti ai lati opposti dello Stretto di Gibilterra, di Messina, del

Bòsforo e del Dardanelli

d) Lo stretto di Messina è sede di forti correnti di maree

e) Nello stretto di Messina le correnti di densità hanno sviluppo limitato

QUESITO 8 – SINTESI

“Un fabbro aveva un cane che continuava a dormire mentre lui lavorava; appena però

si metteva a tavola, se lo trovava al fianco. <<Brutto poltrone>>, gli disse gettandogli un

osso, <<dormi quando io batto l’incudine, ma basta che muova le mascelle, e ti svegli

subito!>>”.

In questa breve favola di Esopo individua, tra le alternative proposte, quella che ti sembra lo

scopo di questo breve testo.

a) Informare delle abitudini del fabbro

b) Informare delle abitudini del cane

c) Sottolineare la naturale pigrizia degli animali

d) Rimproverare chi abusa delle fatiche degli altri

e) Rimproverare chi maltratta gli animali

QUESITO 9  -  FILTRI LINGUISTICI  -

“Il funzionamento delle valvole termoioniche, o tubi elettronici (comunemente dette

senz’altro <<valvole>>), elementi essenziali in ogni apparecchio radio, è basato sulla

emissione di elettroni dalla sostanza costituente il filamento delle valvole. La nozione di

elettrone è legata a quella della costituzione dell’atomo, il quale, secondo le concezioni

più accreditate, è formato da un nucleo attorno al quale gravitano corpuscoli di

elettricità negativa, chiamati appunto elettroni”.

Individua l’unica affermazione che riassume brevemente il senso del testo.

a) La nozione di elettrone è legata a quella della costituzione dell’atomo

b) Il funzionamento delle <<valvole>> è basato sulla emissione di elettroni

c) Il funzionamento delle valvole termoioniche, o tubi elettronici (comunemente detti

<<valvole>>) è essenziale in ogni apparecchio radio

d) L’atomo è formato da un nucleo attorno al quale gravitano corpuscoli di elettricità

negativa, chiamati elettroni

e) Gli elementi essenziali in ogni apparecchio radio sono le <<valvole>>

QUESITO 10 – FILTRI LINGUISTICI

“Nelle professioni che richiedono praticità di decisioni, da quella dell’ingegnere a quella

del medico, avrà valore una qualità di questo genere, mentre una spiccata attitudine

alla sintesi, all’inquadramento teorico dei problemi gioverà all’avvocato (almeno per

certe specialità ) a date categorie di insegnanti e di studiosi di laboratorio”.

Individua l’unica affermazione che riassume brevemente il senso del testo.

a) In qualunque mestiere il senso pratico è un eccellente aiuto

b) Il senso pratico è la sola caratteristica precipua dei medici e degli ingegneri

c) Il senso pratico è la più importante caratteristica dei medici e degli ingegneri

d) E’ importante rilevare quali attitudini possano essere più o meno di giovamento

all’occupazione che si vuole intraprendere

e) Il senso pratico e una spiccata attitudine alla sintesi giovano a tutte le occupazioni

Come è andata?

invia le tue risposte indicandole in questa modalità:

1- “LETTERA”

2- “LETTERA”

indica con una X le risposte non date

in attesa di ricevere il tuo responso

ti saluto

alla prossima

F.C.

Leave a Reply